Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Liberi a metà

(2013 - 55')

Genre: Human Interest
Synopsis: Una squadra di detenuti rugbysti, un campo da calcio dotato delle porte a H che per ottanta minuti alla settimana si trasforma in un campo da rugby, l...

continue

  

The Lives of Mecca

(2016 - 54')

Genre: Human Interest
Synopsis: Ognuno di noi combatte tutti i giorni una dura battaglia. Gli handballers sublimano i loro drammi personali giocando nella Mecca di Coney Island. Come...

continue

  

Contromano

(2015 - 73')

Genre: Docu-Reality & Nature & Environment
Synopsis: A Torino, emblema di città post-industriale, la riscoperta della bicicletta apre nuovi orizzonti: speranze, difficoltà, sogni all’intern...

continue

  

This is not paradise

(2014 - 52')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: In Libano migliaia di donne di servizio migranti vivono in condizione di semi-schiavitù e senza alcuna protezione legale. Si stima che dal 2007...

continue

  

La Via Interiore - Meditazione a Rebibbia

(2015 - 60')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: LA VIA INTERIORE - MEDITAZIONE A REBIBBIA La meditazione in carcere: l’insegnamento di Dario Doshin Girolami. Il monaco buddista zen racconta tra...

continue

FILMS

Meno male è Lunedì


Titolo inglese: Just Monday
Anno: 2014
Durata: 81'
Regista: Filippo Vendemmiati
Direttore della fotografia: Stefano Massari
Montatore: Stefano Massari & Simone Marchi
Musiche: (Tetes de Bois) Carlo Amato
Producer: Donata zanotti
Società di produzione: Tomato Doc&Film
Distribuzione: Tomato Doc&Film

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italian
Sottotitolo: storie di viti e di vite
Genere: Docu-Reality & Educational & Human Interest
Tema: Diritti umani - Lavoro - Storie dal carcere
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 22-10-2014
Sito web: visita il sito

Nome: Donata
Cognome: Zanotti
Società: Tomato Doc&film
E-mail: filvend@gmail.com

Sinossi:
Un gruppo di operai in pensione riprende il lavoro per insegnare il mestiere a 13 detenuti nell’officina-azienda nata in carcere. La trasmissione del sapere ribalta il rapporto libertà-prigionia. Usare la vite giusta diventa metafora della ricostruzione di una vita. “L’officina dei detenuti” è spazio di libertà. Se l’operaio torna metalmeccanico in prigione, il detenuto con quello stesso ruolo rientra nel gioco della vita. Il film non insiste sul passato dei protagonisti: il tono è leggero, quasi commedia. Nel “lavoro fuori” il Lunedì è il giorno peggiore, nel “lavoro dentro” è il migliore. Sabato e Domenica per il detenuto-operaio sono solo noia e l’attesa del lavoro di chi non vuole ferie.


Note:
Prisons are places where time and space do not exist. Days don’t go by and don’t have a name. I believe that this is the worst sentence for a prisoner: not being allowed a free space, but most of all not being allowed the passing of time. The inmates working in this unique workshop in the Dozza prison have somewhat found again a free place and a sense of time. The days of the week now make sense, as their rhythm is marked by work shifts. Words and gestures can “escape” and define a profession and human relationships. These people are not convicts or free men: they are colleagues, factory workers who meet and work together, exchanging knowledge, skills, stories of screws and lives. In my mind, “Meno male è venerdì” was a comedy set in a prison. Eight days – from Monday to the following Monday – to create a great product: an orange-capped spider, the essential component of a sophisticated system for the packaging of goods. The dialogues (funny, technical, angry, intimate) contribute to the creation of this product, or better, they are the story of the product itself, and of the hands that have shaped it.


Festival:
9° edizione Festival Internazionale del Film di Roma