Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Sexxx

(2015 - 72')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Davide Ferrario va a vedere Sexxx, un balletto di Matteo Levaggi messo in scena dal Balletto Teatro di Torino alla Lavanderia a Vapore. Ne resta colpi...

continue

FILMS

Porno & Libertà


Titolo inglese: Porn to be Free
Anno: 2016
Durata: 78'
Regista: Carmine Amoroso
Direttore della fotografia: Ferrari Paolo & Paolo FERRARI (a.i.c.-IMAGO)
Montatore: Luca Manes & Nunziata Fabio
Musiche: Fornaci Fabrizio
Producer: Patrizia Zoratti & Ferrari Paolo & Paolo FERRARI (a.i.c.-IMAGO)

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: english
Genere: Arts & Culture & Biography & History
Tema: Politica & Società
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 23-07-2016
Sito web: visita il sito

Nome: Carlo
Cognome: Petruni
Società: Iwonder Pictures
E-mail: commerciale@iwonderpictures.it
Sito web: link al sito

Sinossi:
Nell'Italia degli anni Settanta in un Paese ancora prigioniero dell'ipocrisia cattolica sul sesso, un gruppo di ribelli, muovendosi sulla spinta dei movimenti giovanili di quegli anni, inizia una battaglia contro la censura e il comune senso del pudore attraverso l’arma della pornografia. Un’agguerrita armata di sognatori il cui obiettivo era quello di sfondare il perbenismo borghese e cattolico e sconfiggere sensi di colpa e tabù che avevano soffocato il sesso e l’amore: insieme fecero tremare la chiesa, la politica e le istituzioni. Dall’italiano Lasse Braun che inventò, lanciò e sdoganò la cultura del porno nel mondo a Riccardo Schicchi maestro di provocazioni e trasgressioni come l’elezione di Ilona Staller “Cicciolina”, la prima pornostar al mondo ad essere eletta in un Parlamento…


Note:
Stiamo vivendo in un’epoca di neo puritanesimo ed è per questo che mi premeva raccontare la storia incredibile e poco conosciuta di un gruppo di provocatori che negli anni Settanta hanno condiviso con coraggio una visione della pornografia come espressione politica. Che per primi hanno capito il senso liberatorio della pornografia e la sua potenzialità come elemento di rottura delle convenzioni. Che attraverso la pornografia hanno lottato per la nostra libertà sessuale e contro la censura. Persone che credevano negli eccessi come mezzo per raggiungere una dimensione più profonda. Rivoluzionari e sognatori, rimossi e condannati dalla società e dalla cultura ufficiale… Sono convinto che la pornografia, oggi più che mai, vada difesa dagli oscurantismi politici e religiosi e meriti un’analisi approfondita per il suo ruolo e significato sociale nella cultura contemporanea.


Festival:
Rotterdam Film Festival | Première mondiale (febbraio 2016)
BAFICI - Buenos Aires Film Festival (aprile 2016)
Millennium - Docs Against Gravity - Varsavia (maggio 2016)
Valletta Film Festival - Malta (giugno 2016)
Biografilm Festival 2016 - sezione Contemporary Lives - Bologna| Anteprima italiana (giugno 2016)
Moscow International Film Festival (giugno 2016)
Porn Film Festival 2016 - Berlin