Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

A Festa d'a Muntagna: sabato dei fuochi e tre maggio

(2014 - 45')

Genre: Docu-Reality & Ethnography
Synopsis: Sul “ciglio”, vetta del monte Somma, si ripete annualmente la magia del “Sabato dei fuochi” che dà il via alla “Festa della Montagna”: un appun...

continue

  

Conversazioni all'aria aperta

(2012 - 50')

Genre: Educational & Human Interest & Nature & Environment
Synopsis: Girato sulle montagne trentine, il documentario rappresenta una fonte di divulgazione e consapevolezza sul tema della donazione degli organi. Erri de ...

continue

  

Waste Mandala

(2015 - 52')

Genre: Nature & Environment
Synopsis: Per tutti il Nepal è un luogo di natura, di templi e siti sacri. Pochi conoscono l’altro lato: un paese devastato da plastica e rifiuti. Dal 20...

continue

  

Magma

(2015 - 65')

Genre: Ethnography
Synopsis: Un viaggio di un percussionista mediterraneo alle pendici del Vesuvio che si lascia scoprire un mondo magico e struggente di attempati contadini caric...

continue

  

Triokala

(2015 - 75')

Genre: Docu-fiction & Ethnography & Personal Viewpoint
Synopsis: In un piccolo angolo di mondo nell’estremo sud della Sicilia, sorgeva Triokala (le tre cose belle). I greci chiamarono così la città per...

continue

FILMS

Lou soun amis - Il suono amico


Titolo inglese: Lou Soun amis
Anno: 2017
Durata: 78'
Regista: Luca Percivalle & Flavio Giacchero
Direttore della fotografia: Luca Percivalle
Musiche: Flavio Giacchero

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: francoprovenzale
Sottotitolo: italiano
Genere: Arts & Culture & Ethnography & Human Interest
Tema: Culture locali - Politica & Società - Popoli & tradizioni
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 27-01-2017

Nome: Luca
Cognome: Percivalle
E-mail: luca.percivalle@yahoo.com

Sinossi:
Siamo nelle valli di Lanzo, tre vallate alpine a pochi km da Torino. Si è immersi nel mondo dell'oralità e della quotidianità, in un tempo reale e immaginario, pubblico e privato. Qui la pratica musicale non è spettacolo o revival ma parte intrinseca della vita. Affinché questa musica possa riprodursi nel modo ideale sono necessari una serie di elementi, composti da regole musicali e sociali, in cui si ricerca una precisa estetica del suono, connessa e speculare ad una particolare predisposizione emotiva. Si osserva e si entra in una società, una cultura, un territorio: si parla, beve, mangia, suona e danza con le persone che lo vivono. Ci si immerge in una realtà di montagna dove musicisti quindicenni e settantenni producono un suono che permette e conduce una determinata esperienza. Il significato profondo pare essere condividere e vivere un certo tipo di sentimento: sentire e sentirsi parte di una collettività in una dimensione armoniosa.