Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Hans Werner Henze: la musica, l'amicizia, il gioco

(2016 - 75')

Genre: Arts & Culture & Biography & Personal Viewpoint
Synopsis: Hans Werner Henze, il piu grande compositore classico contemporaneo, morto nel 2012, omosessuale, tedesco, ha vissuto la sua vita in Italia, fuggendo ...

continue

  

Quale Patria

(2020 - 1')

Genre: Docu-fiction & Docu-Reality
Synopsis: "Quale Patria" racconta i fatti accaduti nel cesenate dalla caduta di Mussolini alla Liberazione, tramite testimonianze e immagini d'archivi...

continue

  

8744

(2005 - 52')

Genre: History
Synopsis: bernhard lehmann è un professore di storia del liceo paul klee di gersthofen, baviera. nel 2001 inizia insieme ai suoi studenti un progetto di ...

continue

  

La scelta di Leone (preview)

(2016 - 65')

Genre: Biography & History
Synopsis: Finita la guerra, il fascismo sembra dissolversi senza lasciare traccia, a parte le rovine. Con l’arresto di Mussolini nel luglio del 1943 e l’armisti...

continue

  

Presi a Caso

(2016 - 59')

Genre: Biography & History & Human Interest
Synopsis: Il 25 aprile, oltre al carattere celebrativo della Liberazione, per Villadose e Ceregnano assume anche il volto commemorativo di ingenti perdite uman...

continue

FILMS

The Hate Destroyer


Titolo inglese: The Hate Destroyer
Anno: 2017
Durata: 52'
Regista: Vincenzo Caruso
Autore: Vincenzo Caruso
Direttore della fotografia: Fabrizio Lussu
Montatore: Giulia Attanasio
Musiche: Giorgio Gristina & Andrea Gattico
Producer: Luc Walpoth & Klaus Pas
Società di produzione: Sineast Filmproduction & Fotogramma 25 & Turbulence Films

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italian / german
Sottotitolo: english
Genere: Human Interest & Personal Viewpoint
Tema: Diritti umani - Politica & Società - Storie al femminile
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: in produzione
Data Uscita: 31-12-2013
Sito web: visita il sito


Sinossi:
Irmela Mensah Schramm è un’energica signora berlinese di 67 anni che dal 1985 esce di casa ogni mattina in cerca di adesivi o scritte razziste, omofobiche e antisemite da eliminare definitivamente. Tutto ciò che le serve per farlo è in un sacchetto di stoffa bianca con su scritto: “Gegen Nazi” (contro i nazi). Svastiche, croci celtiche, invocazioni alla camera a gas per gli stranieri sono, ormai, il suo panorama personale. Irmela è diventata una sorta di catalizzatore e, al tempo stesso, accumulatore di odio. Dopo aver sconfitto un cancro al seno che, a detta dei medici, le avrebbe lasciato al massimo tre anni di vita, la sua attività si è trasformata lentamente in una missione. A oggi è la sua unica ragione di esistenza a discapito di affetti e amicizie. Sola con il suo senso di inadeguatezza, Irmela ha bisogno di “ripulire il mondo”. Quel mondo che già in passato le ha negato l’amore, quel mondo in cui non è mai riuscita a trovare il proprio spazio. Attraverso il racconto in prima persona dei due autori, il film svela le fragilità di un personaggio che alterna momenti di estrema sensibilità a momenti di rabbia profonda verso tutto ciò che il tempo non è riuscito a cancellare.