Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Formato ridotto. Libere riscritture del cinema amatoriale

(2012 - 52')

Genre: Arts & Culture & Personal Viewpoint
Synopsis: Un film collettivo che segna l’incontro tra Home Movies e un gruppo di scrittori. Enrico Brizzi, Ermanno Cavazzoni, Emidio Clementi, Ugo Cornia e Wu M...

continue

  

LE RADICI DEI SOGNI

(2015 - 72')

Genre: Arts & Culture & Educational
Synopsis: Le suggestioni di una terra raccontata e sognata attraverso il grande schermo sono lo spunto per un viaggio attraverso una regione, l’Emilia-Romagna, ...

continue

  

Il Fiume Po

(2014 - 52')

Genre: Adventure & Travels & Lifestyle & Nature & Environment
Synopsis: Un viaggio lungo le sponde del Fiume Po, il più grande fiume d’Italia che nasce ai piedi del Monviso a Pian del Re in provincia di Cuneo ad un...

continue

  

Qualcosa di noi

(2014 - 75')

Genre: Human Interest
Synopsis: Dodici allievi della scuola di scrittura bolognese Bottega Finzioni nella cornice dell’antico borgo di Iano, sulle colline di Sasso Marconi, incontran...

continue

  

Paese mio

(2014 - 76')

Genre: Docu-fiction
Synopsis: Se appoggi un dito in un punto qualsiasi di una cartina dell’Emilia-Romagna probabilmente proprio in quel punto, è nato un cantante… Non uno ...

continue

FILMS

Andrea Costa


Titolo inglese: Andrea Costa
Anno: 2010
Durata: 42'
Regista: Giangiacomo De Stefano & Mauro Bartoli
Autore: Giangiacomo De Stefano
Direttore della fotografia: Marco Ferri
Producer: Lara Rongoni & Macine Film
Società di produzione: sonnefilm

Colore: Color
Formato: DV
Ratio: 4:3
Lingua originale: italian
Genere: Biography
Tema: Politica & Società - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 07-12-2010
Sito web: visita il sito

Nome: Lara
Cognome: Rongoni
Società: Sonne Film
E-mail: info@sonnefilm.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Andrea Costa, nato nel 1851 a Imola e morto nel 1910, è da considerare come una delle personalità più influenti del panorama politico italiano post unitario. Rivoluzionario di idee anarchiche, poi tra i fondatori del Partito Socialista e successivamente primo socialista entrato nel parlamento italiano, vive ancora nelle centinaia di lapidi, vie e piazze a lui dedicate in tutta l’Emilia-Romagna. Ma quanti sanno ancora chi era Andrea Costa? E la memoria che lo riguarda si dimostra completa nella ricostruzione dei fatti della sua vita? Il documentario di Giangiacomo De Stefano e Mauro Bartoli, sostenuto della Film Commission Emilia-Romagna e dalla Legacoop di Imola, ripercorre l’avventurosa vita di Andrea Costa per capire cosa resta nella memoria collettiva dell’insegnamento politico di questo grande personaggio. Le cooperative sono un grande lascito, così come la scelta di accettare la via parlamentare al posto di quella insurrezionale di anarchico. La famosa “Lettera agli amici di Romagna” segna questa rottura, che non sarà solo personale, ma diverrà quella di tutto il movimento operaio italiano, che abbandonerà progressivamente l’impostazione rivoluzionaria. Una scelta arrivata dopo tentativi falliti di insurrezioni e una vita fatta di scelte anticonformiste, come testimonia la storia d’amore con Anna Kuliscioff, mai sfociata nel matrimonio, istituzione che come testimonia la corrispondenza con Garibaldi, cercò addirittura di far abolire per legge. Di Andrea Costa parlano studiosi come Renato Zangheri, Angelo Varni e Giuseppe Tamburrano, anarchici come Massimo Ortalli, personaggi politici come Fausto Bertinotti, Giuliano Amato e il Sindaco di Forlì Roberto Balzani. Accompagnate dalla voce fuori campo dello scrittore Pino Cacucci, queste testimonianze insieme ad altre, cercano di ricostruire a tutto tondo la vita ed il pensiero di una delle figure più importanti della storia del nostro paese.