Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Il caso Acna. storie di lotte e ordinari inquinamenti

(2005 - 72')

Genre: Human Interest & Nature & Environment
Synopsis: salito alla ribalta delle cronache nazionali alla fine degli anni ottanta e ben presto tornato nel limbo delle storie “non notiziabili”, il caso acna ...

continue

  

La Crociera delle bucce di banana

(2013 - 27')

Genre: Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires & Nature & Environment
Synopsis: Aimée é una cara vecchietta francese che da 40 anni abita a Stromboli, la più remota delle isole Eolie. È un’ecologista ch...

continue

  

Ex Ma non X/ Uomini e fatti attorno all' Autonomia Siciliana

(2011 - 47')

Genre: History
Synopsis: Il documentario raccoglie la testimonianza di alcuni dei protagonisti della politica, della cultura e della società siciliana del secondo dopo...

continue

  

Buongiorno Taranto

(2014 - 86')

Genre: Educational & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Buongiorno Taranto racconta tensioni e passioni di una città immersa in una nuvola di smog, una città intossicata ad un livello insosten...

continue

  

Oil Secondo Tempo

(2012 - 70')

Genre: Docu-fiction
Synopsis: Per un paese, come l’Italia, povero di fonti energetiche fossili, la politica petrolifera è sempre stata un problema delicato. Prima che si d...

continue

FILMS

La Baia dei lupi


Titolo inglese: The Bay of Wolves
Anno: 2010
Durata: 62'
Regista: Bruno Urso & Fabrizio Urso
Società di produzione: Nois Produzioni Video & C4 Production
Distribuzione: Vitagraph s.a.s

Colore: Color
Formato: HDV
Ratio: 16:9
Lingua originale: italian
Sottotitolo: english or french
Genere: Investigation, Reportage & Current Affaires
Tema: Economia - Lavoro
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 01-10-2010
Sito web: visita il sito

Nome: Filippo
Cognome: D'Angelo
Società: Vitagraph
E-mail: vitagraph@libero.it
Sito web: link al sito

Sinossi:
Lo scempio continua. Raffinerie e industrie chimiche italiane e straniere costruiscono gli impianti nella baia di Priolo-Siracusa, antico sito storico del Mediterraneo. Nella Sicilia del dopoguerra, il passaggio da un'economia rurale al nuovo sistema industriale promette sviluppo e benessere. Ma presto si scopre la totale inadempienza delle leggi a tutela dell'uomo e dell'ambiente da parte delle aziende installate. L'aria è avvelenata da polveri sottili, l'acqua intrisa di petrolio, la terra contaminata da sostanze tossiche, il mare "al mercurio" usato come discarica di rifiuti inquinanti. Sempre più bambini nascono con gravi malformazioni fisiche e mentali, i morti di tumore sono in aumento. Le richieste dei cittadini per il rispetto delle leggi di tutela vengono ignorate dal governo italiano e dalle industrie che spadroneggiano nella baia di Siracusa, il massimo polo petrolchimico d'Europa. I fratelli Urso indagano su un passato devastante che pesa sul presente e annuncia un futuro da brividi in una zona a rischio sismico.


Festival:
Milano Film Festival 2010