Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Nadea e Sveta

(2012 - 62')

Genre: Biography & Docu-fiction & Human Interest
Synopsis: Secondo le stime dell’O.N.U. la Moldavia sarebbe il Paese più povero d’Europa. Molte donne moldave decidono di emigrare sapendo che nell’Europa...

continue

  

Arcipelaghi

(2012 - 18')

Genre: Biography & Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: “Arcipelaghi” è circa un modo personale di rappresentare storie sulla migrazione umana: sui percorsi di identificazione, sulle rotte geografich...

continue

  

IL SANTO NERO

(2012 - 75')

Genre: Human Interest
Synopsis: Francis e Mirelle, due giovani africani arrivati sulle coste siciliane in fuga dai soprusi e dalle persecuzioni della dittatura del Congo, si sono sta...

continue

  

Il Colore delle Parole

( - 0')


continue

  

Il mercato della mia città

(2016 - 185')

Genre: Docu-Reality & Ethnography & Human Interest
Synopsis: 19 settembre 2015. 23 ore di immersione nel mercato storico di Catania. Registrazione di fatti, umori, mutamenti. Condivisione di fatica, fame, sete...

continue

FILMS

Monaco, Italia. Storie di arrivi in Germania


Titolo inglese: Munich, Italy. Stories of arrival in Germany
Anno: 2010
Durata: 55'
Regista: Alessandro Melazzini
Autore: Alessandro Melazzini
Direttore della fotografia: Alessandro Melazzini
Montatore: Paolo Turla
Musiche: Sebastiano Forte
Società di produzione: Alpenway Media Production GmbH

Colore: Color
Formato: HDV
Ratio: 16:9
Lingua originale: italian
Sottotitolo: german, english, french
Genere: Biography & Human Interest & Personal Viewpoint
Tema: Culture locali - Migrazione - Multiculturalità & Integrazione
Paese di produzione: Germania
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 15-10-2010
Sito web: visita il sito

Nome: Alessandro
Cognome: Melazzini
Società: Alpenway Media Production GmbH
E-mail: info@alpenway.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Cosa ci fa un colonnello dell'esercito italiano tra i monti della Baviera? È uno dei 600.000 italiani che vivono in Germania. Ognuno di loro ha la sua storia, ma in Italia non la conosce nessuno. Nella Repubblica Federale invece questi cittadini acquisiti vengono considerati tra i più integrati. Sono quattro milioni gli emigranti italiani che hanno scelto, dalla metà del Novecento in poi, di cercare fortuna al di là delle Alpi. Molti sono tornati, tanti invece sono rimasti.E se negli scorsi decenni il flusso verso Nord aveva subito un rallentamento, negli ultimi tempi si assiste a una nuova forma di emigrazione. Quella dei tecnici e degli scienziati, che trovano oltre confine migliori condizioni di studio e ricerca.Forse tutti questi destini in movimento hanno tolto professionalità all’Italia. Di sicuro hanno arricchito la Germania, rendendola un po’ più dolce e un po’ più latina.