Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

VIDEO CORRELATI

  

Come un castello

(2014 - 13')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: Come un castello è il racconto a più voci di viale Giorgio Morandi, quartiere alla periferia est di Roma. In cima a una collinetta, otto...

continue

  

Meditate che questo è stato

(2014 - 50')

Genre: Biography
Synopsis: Una lunga intervista, attraverso alcuni dei luoghi più significativi della Shoah e dell’ebraismo romano, dove Terracina racconta la tragedia de...

continue

  

Lo sguardo di Lucia

(2013 - 35')

Genre: Biography & Docu-Reality & History
Synopsis: Dopo la giovinezza trascorsa in Polesine e dedicata all’Unione Donne in Italia, due mandati da parlamentare nelle fila del PCI negli anni ottanta ed u...

continue

  

La Compagna Solitudine

(2015 - 53')

Genre: Docu-fiction
Synopsis: Il film racconta di un uomo avanti con l'età che ha sempre cercato la felicità nella molteplicità dei rapporti: ricchi borghesi, ...

continue

  

The Show MAS Go ON

(2014 - 32')

Genre: Docu-fiction
Synopsis: MAS, i Magazzini allo Statuto, apre a Roma all’inizio del secolo scorso come il grande magazzino di lusso. Di quell’epoca sono rimasti forse solo i la...

continue

FILMS

trasloco del bar di vezio

altre informazioni
contatti

Il trasloco del bar di vezio


Titolo inglese: Vezio's flitting
Anno: 2005
Durata: 30' x 6 episodi
Regista: Mariangela Barbanente
Autore: Mariangela Barbanente
Montatore: Ilaria Fraioli
Producer: Gioia Avvantaggiato
Società di produzione: GA&A Productions srl

Colore: Color
Formato: DVCAM
Ratio: 4:3
Lingua originale: italian
Sottotitolo: english
Genere: Docu-fiction & Human Interest
Tema: Politica & Società
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto

Nome: GIOIA
Cognome: MARCHETTI
Società: GA&A PRODUCTIONS
E-mail: gioiam@gaea.it
Sito web: link al sito

Sinossi:
Il trasloco di uno dei bar più famosi di Roma, Il bar dei comunisti, ovvero il bar di Vezio a via dei Delfini. All’inizio era solo una latteria, ma dietro l'angolo, in via Botteghe Oscure, c'era la sede storica del PCI. E Vezio è comunista. Ogni centimetro quadrato era coperto da foto, manifesti, busti, ritagli di giornale. Ci si fermava per leggere il quotidiano, per commentare le partite, i risultati elettorali. Il trasloco di Vezio racconta la fine di un’epoca, di un modo di incontrarsi e di vivere la politica. “Era nato come un filmino di famiglia. Uno dei bar più particolari di Roma lasciava la sua sede storica, e avevo pensato di raccogliere una testimonianza. E poi… poi ho capito che questo bar era un osservatorio privilegiato per raccontare una parte della nostra Storia. Un esercizio ragionato di nostalgia. Il bar di Vezio era il retrobottega delle «Botteghe Oscure», dal quale si poteva sbirciare quello che si svolgeva nella sala principale. È la collocazione che ha reso speciale questo bar, vicino alla sede del PCI, ma anche a Piazza Venezia, al Ghetto, a via Caetani dove fu trovato il cadavere di Moro… per cent'anni la Storia gli è passata accanto”.


Note:
E' disponibile anche una versione da 52 minuti