Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Igort, il paesaggio segreto

(2013 - 37')

Genre: Arts & Culture & Biography & Human Interest
Synopsis: Igor Tuveri, in arte Igort è un autore di graphic novel, inizia la sua carriera a Bologna sul finire degli anni settanta, collaborando a numero...

continue

  

Tonino Guerra. L'Ulisse di campagna

(2010 - 52')

Genre: Arts & Culture & Biography & History
Synopsis: Il reportage-documentario “Tonino Guerra, l’Ulisse di campagna”, ha come protagonista una tra le personalità più significative della cul...

continue

  

PEZZI SPARSI

(2016 - 50')

Genre: Arts & Culture & Biography
Synopsis: Questo documentario racconta la storia di Toni Zuccheri. Nato nel 1936 in una famiglia aristocratica, ha vissuto la sua infanzia fra animali e grandi ...

continue

  

Come Tex nessuno mai

(2013 - 62')

Genre: Biography
Synopsis: Il documentario " Come Tex nessuno mai" è l'appassionato racconto di una lunga, sentita, indimenticabile storia che ha tre protagonis...

continue

  

Le sorelle diabolike

(2008 - 52')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Milano, primi anni ‘60. Siamo in pieno boom economico e nella città meneghina si riversano tutti i giorni migliaia di pendolari. Angela Gius...

continue

FILMS

Nessuno siamo perfetti


Titolo inglese: Memories from the invisible world
Anno: 2014
Durata: 71'
Regista: Giancarlo Soldi
Autore: Giancarlo Soldi
Direttore della fotografia: Luca Bigazzi
Montatore: Silvia Di Domenico
Musiche: Ezio Bosso
Producer: Stefania Casini
Società di produzione: Bizef Produzione Srl & XMAD in collaborazione

Colore: Color / B&W
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Genere: Biography
Tema: Fumetto & Animazione
Paese di produzione: Italia
Data Uscita: 28-11-2014

Nome: stefania
Cognome: casini
Società: Bizefproduzione srl
E-mail: bizefproduzione@mac.com

Sinossi:
Nessuno siamo perfetti è un viaggio all'interno dell'universo di un autore, Tiziano Sclavi, che ha disseminato il nostro quotidiano di immagini, suggestioni, racconti e storie con attivita' febbrile per anni, fino alla sorprendente decisione di ritirarsi da tutto e da tutti. L'autore, molto schivo, molto misterioso, ma molto amato, svela i pensieri più profondi della sua visionarieta', rendendo palpabile il suo flirtare con la morte. Sclavi prendeva i luoghi comuni del cinema, della letteratura e del fumetto di paura filtrandoli attraverso la sua sensibilità, complessa e piena di luoghi oscuri, facendolo spudoratamente, fino a farsi male. E' proprio Tiziano Sclavi a raccontare con sincerità le sue memorie da invisibile. Le sue parole danno vita alle sue visioni che prendono corpo attraverso animazioni evocative. Il mondo che per anni lo ha ispirato, un mondo tutt'altro che rassicurante, si alterna alle sue confessioni, ricomponendo il puzzle del suo ritratto inedito, diretto, sincero e sorprendente.


Note:
Il film è il ritratto di un personaggio molto particolare: Tiziano Sclavi l’autore di Dylan Dog, il fumetto a cui Umberto Eco riconosce lo status di letteratura paragonandolo ai capolavori.
Un viaggio dunque all'interno dell'universo di Sclavi che al suo personaggio ha trasferito i suoi incubi tanto da diventarne vittima e ritirarsi dalla scrittura diventando invisibile.
Mi sono servito della città di Milano coi suoi sfondi estranianti per restituire l’isolamento e l’angoscia dell’autore. La Milano coprotagonista del film, è una città colma delle visioni e degli incubi di un autore molto amato, abitata solo da ombre, con porte che si aprono e si chiudono sull'anima del protagonista. Una mistura di contraddizioni , che Sclavi sa individuare e magnetizzare,"qualcosa” che sussurra oltre il rumore assordante del quotidiano affanno, sotto le polveri della realtà.
Una voce? Un sogno? Un'inquietudine?


Festival:
Torino Film Festuval TFF 2014
aword : Nastro d'Argento menzione speciale