Vai direttamente ai contenuti della pagina

VIDEO CORRELATI

  

nar per fer

(2015 - 60')

Genre: History
Synopsis: La Grande Guerra si era da poco conclusa e gli uomini sfidavano il gelido vento delle vette alpine, con ancora l'odore di piombo e polvere da sparo ne...

continue

  

Storie del fiume sacro

(2007 - 52')

Genre: Personal Viewpoint
Synopsis: Un musicista in cerca di ispirazione risale il fiume Piave a piedi. Incontrerà personaggi del luogo che risiedono a ridosso delle acque e in qu...

continue

  

IL BALLO DEI GIGANTI DI NOLA

(2015 - 90')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: Da secoli a Nola (Napoli) in giugno si celebra la Festa dei Gigli in onore di San Paolino. Ogni anno centinaia di Nolani emigrati nel mondo tornano, ...

continue

  

Sigmund Freud Origini e Attualità della Psicoanalisi

(2016 - 63')

Genre: Arts & Culture & Biography
Synopsis: E' un documentario che si prefigge di trasmettere e divulgare il pensiero psicoanalitico. I contenuti riguardano: il contesto storico e scientifico in...

continue

  

Saro

(2016 - 69')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: Mio padre è uscito dalla mia vita quando avevo poco più di un anno. Da allora non ne ho sentito molto parlare. Mi sono rifiutato di sape...

continue

FILMS

Benvenuto, addio


Titolo inglese: Welcome, farewell
Anno: 2014
Durata: 58'
Regista: Federico Frascherelli

Colore: Color / B&W
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese
Genere: Biography & Docu-fiction & Personal Viewpoint
Tema: Esplorazione - Home Movie - On the road
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: in produzione

Nome: Federico
Cognome: Frascherelli
E-mail: fefras@gmail.com

Sinossi:
Un filmmaker riceve, per sbaglio, un pacco: tre rulli di super8. Chi è l'autore dei tre rulli? Dov'è ? Perché ? L'equivoco diventa il motore di un viaggio incrociato tra ricercatore e ricercato. Un viaggio di porti e stazioni, di risposte rubate e domande meditate, in cui si confondono, tra realtà e immaginazione, parole spontanee e silenzi recitati. Un pedinamento impossibile fatto di indizi fuorvianti, danzatori filippini, amori inventati, che porterà i due protagonisti solo a sfiorarsi.


Note:
Capita di rimanere in casa qualche giorno in più del previsto per una malattia o per lavoro. La sensazione, all’uscita di casa, è che molto di quello che s’incontra risulti insolito o addirittura nuovo. Insolito è il nome che voglio dare ad una sensazione di smarrimento, di sospensione e ricerca di comprensione. Avviando una lunga indagine che mi ha portato sulle rotte del film, ho seguito dapprima il metodo documentaristico della ricerca sul campo e della raccolta di testimonianze. Poi, nel lento lavoro di elaborazione, ho capito che il documentario non era la sola forma possibile. Allora ho elaborato un racconto che partendo dal vissuto e dalle ricerche sui giornali potesse illuminare esemplarmente una condizione che non è solo del personaggio, ma comune nella sua dimensione culturale e sociale. La storia di un uomo, tra indagine reale e storia inventata, che smarrendosi riscopre lo stupore e quella di chi, cercandolo, trova delle risposte inattese.