Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Amore tra le rovine

(2014 - 67')

Genre: Arts & Culture & Biography & Docu-fiction
Synopsis: Amore tra le rovine è la storia immaginaria della miracolosa scoperta di un film muto italiano, da lungo tempo creduto perso, e del suo restaur...

continue

  

I Nemici del Silenzio

(2011 - 62')

Genre: Arts & Culture & History & Human Interest
Synopsis: A Cimego, piccolo paesino di montagna in Trentino Alto Adige, vivono circa quattrocento abitanti e ben quaranta di loro fanno parte attivamente dell’a...

continue

  

Figli di Maria

(2015 - 70')

Genre: Biography & History & Human Interest
Synopsis: Viaggio tra i ricordi della prima guerra mondiale, custoditi nelle trincee del Friuli Venezia Giulia. 'Figli di Maria' è un documentario di cre...

continue

  

Benvenuto, addio

(2014 - 58')

Genre: Biography & Docu-fiction & Personal Viewpoint
Synopsis: Un filmmaker riceve, per sbaglio, un pacco: tre rulli di super8. Chi è l'autore dei tre rulli? Dov'è ? Perché ? L'equivoco divent...

continue

  

Carta

(2014 - 9' x 2)

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Carta raccoglie i racconti due collezionisti di libri d’artista, Giorgio Maffei, di Torino, e Christoph Schifferli, di Zurigo. Entrambi hanno un rappo...

continue

FILMS

nar per fer


Titolo inglese: nar per fer
Anno: 2015
Durata: 60'
Regista: Matteo Ferrarini
Autore: Matteo Ferrarini & Matteo pecorara & Mayo D'Aversa Francesco
Montatore: Renato Lisanti
Producer: Aurelio Laino

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Genere: History
Tema: Fotografia - Guerra & Conflitti - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 03-05-2015

Nome: Matteo
Cognome: Pecorara
E-mail: smallbossproduction@gmail.com

Sinossi:
La Grande Guerra si era da poco conclusa e gli uomini sfidavano il gelido vento delle vette alpine, con ancora l'odore di piombo e polvere da sparo nelle narici, alla ricerca di rottami da rivendere per sfamare la famiglia. Un secolo dopo quegli stessi rottami vengono chiamati reperti e sono gli eredi di quegli uomini a restituire alla comunità le tracce della storia. Quando Franco si imbatte in una foto che mette in relazione un accampamento a un paesaggio, il desiderio di riportare a valle un pezzo di Storia lo spinge a ripercorrere a ritroso quel cammino. Sfruttando la memoria collettiva dei popoli di montagna, Franco entra nelle case, incontra la gente nei bar, per le strade e nelle piazze. Si fa raccontare la Storia scoprendo a poco a poco dove andare a cercare. Con queste chiacchierate per bussola e una foto per mappa decide di mettersi in cammino. Forse rivedrà il paesaggio della foto. Forse recupererà qualche altro oggetto. Forse scoprirà qualcosa che prima non sapeva. Seguirlo sulle montagne che conosce da tutta una vita è l'unico modo che abbiamo per capire dove lo porterà la sua ricerca. Dopotutto, fare (la) Storia significa mettersi a cercare.


Festival:
63° Trento Film Festival