Vai direttamente ai contenuti della pagina

VIDEO CORRELATI

  

Nadea e Sveta

(2012 - 62')

Genre: Biography & Docu-fiction & Human Interest
Synopsis: Secondo le stime dell’O.N.U. la Moldavia sarebbe il Paese più povero d’Europa. Molte donne moldave decidono di emigrare sapendo che nell’Europa...

continue

  

Monte Inferno

(2016 - 60')

Genre: Docu-Reality & Human Interest & Nature & Environment
Synopsis: Monte Inferno è il racconto di un posto segnato dalla presenza una discarica. Un documentario sulla solitudine di chi vive ai margini della mon...

continue

  

Slot - Le intermittenti luci di Franco

(2013 - 60')

Genre: Biography & Human Interest
Synopsis: Franco carica la macchina di formaggio e lascia la Sardegna, deve ritrovare la sua famiglia dalla quale si sente abbandonato. Moglie e figlia hanno de...

continue

  

Zavorra

(2012 - 50')

Genre: Human Interest
Synopsis: Spesso le persone anziane vivono in isolamento, ai margini di una condizione sociale e affettiva, e gli ospizi sono un grande aiuto in questo senso, p...

continue

  

Coming Home

(2011 - 67')

Genre: Biography & Ethnography & Human Interest
Synopsis: Pietro Lentini, 60 anni, dopo una vita di eccessi e vagabondaggi in giro per il mondo, ha improvvisamente stravolto la sua vita. Ha raggiunto un rude...

continue

FILMS

Dal Ritorno


Titolo inglese: From the Return
Anno: 2015
Durata: 92'
Regista: Giovanni Cioni
Direttore della fotografia: Giovanni Cioni & Duccio Ricciardelli
Montatore: Hervé Aline
Musiche: Tolosa Juan Carlos
Producer: Hintermann Carlo & David Michel & Sciarretta Rino & Gerardo Panichi
Società di produzione: Citrullo International & Zeugma Films & Zivago Media

Colore: Color
Formato: HD
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese
Genere: Biography & History & Human Interest
Tema: Diritti umani - Guerra & Conflitti - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 10-03-2015

Nome: Gerardo
Cognome: Panichi
Società: Citrullo International
E-mail: gerpan@tin.it

Sinossi:
Caro Silvano, quando ci siamo incontrati, una sera di dicembre, mi hai chiesto di accompagnarti. Volevi tornare laggiù, nel luogo di cui sei sopravvissuto. Io sono sempre laggiù, mi dicevi. In vita, solo, nell’incredulità dell’esistenza. Abbiamo iniziato il viaggio. Sei dovuto sopravvivere, di nuovo.” Silvano Lippi era un soldato italiano in Grecia, nel 1943. Prigioniero dei Tedeschi, deportato a Mauthausen dove fu addetto ai forni crematori, Sonderkommando. Il film si rivolge a lui, dal ritorno.


Note:
Provo sempre difficoltà con le testimonianze, specie quando sono sconvolgenti – come sarebbe il caso qui, perché quello a cui Silvano è sopravissuto è quasi impossibile.
O quando sono unici . Come sarebbe ancora il caso, con uno degli ultimi sopravissuti dei Sonderkommando di Mauthausen – ma ogni vissuto, qualunque sia, per me è unico, quasi insondabile.
Provo sempre difficoltà con le testimonianze, specie quando sono « forti », perché finiscono per ridurre l'uomo che le porta alla funzione di « testimone » - e abbiamo bisogno di testimoni di quello che è successo, di quello che continua a succedere, certo.
Ma abbiamo anche bisogno di sapere come si vive con quello che si è vissuto, come si sopravvive.


Festival:
Cinéma du Réel 2015 Concorso Internazionale

Biografilm 2015 Concorso Internazionale