Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Piccola Terra

(2012 - 54')

Genre: Arts & Culture & Ethnography & Nature & Environment
Synopsis: Valstagna, Canale di Brenta, Vicenza: su piccoli “fazzoletti di terra” un tempo coltivati a tabacco si gioca il destino in controtendenza di personagg...

continue

  

La fabbrica dei clandestini

(2011 - 20' x 2)

Genre: Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Sulla strada statale Manduria-Oria, a Marzo 2011, sorge, in pochissimi giorni, una tendopoli da due milioni di euro, costruita senza alcuna gara d'app...

continue

  

Dreamwork China

(2011 - 56')

Genre: Ethnography & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Dreamwork China, sogni e diritti di una nuova generazione nella fabbrica del mondo. Intorno all’area metropolitana di Shenzhen, nel Guangdong, giovan...

continue

  

Formiche erranti sulle terre d'Argentina

(2014 - 46')

Genre: Biography
Synopsis: La storia di Argentina Altobelli (1866-1942), prima segretaria della Federterra - il più grande sindacato italiano tra la fine dell'800 e i pri...

continue

  

Lo sguardo di Lucia

(2013 - 35')

Genre: Biography & Docu-Reality & History
Synopsis: Dopo la giovinezza trascorsa in Polesine e dedicata all’Unione Donne in Italia, due mandati da parlamentare nelle fila del PCI negli anni ottanta ed u...

continue

FILMS

L'acqua calda e l'acqua fredda


Titolo inglese: Warm water and cold water
Anno: 2015
Durata: 56'
Regista: Marina Resta & Giulio todescan
Autore: Marina Resta & Giulio todescan
Direttore della fotografia: Luciano Attinà
Montatore: Marina Resta
Musiche: Scapellato Luca & LSKA & Reynolds Phill
Producer: Marina Resta & Giulio todescan

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese
Genere: History & Nature & Environment
Tema: Ambiente - Lavoro - Migrazione - Politica & Società
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 24-04-2015
Sito web: visita il sito

Nome: Marina
Cognome: Resta
E-mail: cinemare@gmail.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Alle Acciaierie Valbruna di Vicenza più di metà dei mille dipendenti provengono dal Sud, e in particolare da Giovinazzo (Bari). Qui fino agli anni '80 erano attive le Acciaierie Ferriere Pugliesi. Dopo la loro chiusura è iniziata una migrazione di operai verso il Nord, che continua tuttora. L'acqua calda e l'acqua fredda è un viaggio fra Nord e Sud Italia, ma anche tra presente e passato, raccontato attraverso le storie e le testimonianze di questi operai.