Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

Loading...

VIDEO CORRELATI

  

Bimba col pugno chiuso

(2013 - 58')

Genre: Biography & History & Human Interest
Synopsis: Giovanna Marturano ha 101 anni ed è antifascista, partigiana e femminista. Bimba col pugno chiuso racconta il percorso esistenziale di Giovann...

continue

  

Il nemico - un breviario partigiano

(2015 - 80')

Genre: Arts & Culture & Biography & History
Synopsis: Massimo Zamboni, chitarrista e co-fondatore dei CSI, a quindici anni dallo scioglimento della storica band post-punk italiana vorrebbe riunire i membr...

continue

  

Emilia rossa, cuore nero

(2013 - 45')

Genre: Human Interest
Synopsis: Nella terra rossa per eccellenza, certe contrapposizioni di un tempo si ripropongono in modi nuovi, magari meno violenti ma comunque problematici. D...

continue

  

Una nuova scintilla

(2014 - 66')

Genre: Docu-Reality & History
Synopsis: “Una Nuova scintilla” prende origine dalla scoperta della regista di avere avuto un nonno partigiano, tipografo clandestino durante il biennio resiste...

continue

  

La lunga marcia dei 54

(2010 - 59')

Genre: Educational & Ethnography & History
Synopsis: Dopo un rastrellamento durato tutto il giorno precedente nelle campagne di Castelguglielmo (RO) e costato la vita ad 11 tra civili e partigiani, il 15...

continue

FILMS

La scelta di Leone (preview)


Titolo inglese: Leone's Choice
Anno: 2016
Durata: 65'
Regista: Florence Mauro
Autore: Florence Mauro
Direttore della fotografia: Baillot Gertrude
Montatore: Richter Stéphane, Bevenja Antonela
Musiche: Baptiste Thiry
Producer: Enrica Capra
Società di produzione: GraffitiDoc

Colore: Color / B&W
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano, francese
Genere: Biography & History
Tema: Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 01-06-2016

Nome: Enrica
Cognome: Capra
Società: GraffitiDoc
E-mail: enrica@graffitidoc.it

Sinossi:
Finita la guerra, il fascismo sembra dissolversi senza lasciare traccia, a parte le rovine. Con l’arresto di Mussolini nel luglio del 1943 e l’armistizio dell’8 settembre la dittatura implode e svanisce. Tuttavia, a differenza di quanto avvenuto in Germania, in Italia non si apre nessun dibattito, nessuna riflessione. Alla caduta del regime segue la Repubblica di Salò, nel 1946 nasce l’MSI, il Movimento Sociale Italiano. L’epurazione amministrativa è benigna, quella giudiziaria terribilmente compiacente. Si dimenticano le atrocità commesso in Etiopia, si minimizza l’antisemitismo del periodo antecedente al 1943. La vita e l’opera di Leone Ginzburg sono lo strumento per parlare di una generazione che ha saputo coniugare etica e rigore intellettuale alla capacità di agire per un cambiamento concreto. Un esempio forse perduto per sempre, in un’Italia senza memoria.