Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Aicha è tornata

(2011 - 35')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: Il documentario racconta le migrazioni di ritorno nelle province di Khouribga,Beni Mellal e Fkih Ben Salah, principali bacini d’emigrazione dal Marocc...

continue

  

Pier Paolo Pasolini - Maestro corsaro

(2015 - 66')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Pasolini quarant’anni dopo. Cosa resta del suo sguardo sull’Italia e sul mondo. Dove e quanto è ancora contemporaneo il suo modo di interpretar...

continue

  

Tà gynaikéia. Cose di donne

(2015 - 53')

Genre: Arts & Culture & History & Human Interest
Synopsis: Una fotografa palermitana, una vitivinicoltrice del ragusano, una anziana donna dell’entroterra ennese, una scrittrice di romanzi dell’agrigentino, un...

continue

  

This is not paradise

(2014 - 52')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: In Libano migliaia di donne di servizio migranti vivono in condizione di semi-schiavitù e senza alcuna protezione legale. Si stima che dal 2007...

continue

  

Il Carnevale Eoliano - L'isola delle maschere

(2015 - 55')

Genre: Arts & Culture & History
Synopsis: Il Carnevale è la cultura del teatro, è il culto di Dioniso, è la passione per il Caos, è l'idea della Maschera, l'unico m...

continue

FILMS

Le Scandalose


Titolo inglese: Women in Crime
Anno: 2016
Durata: 54'
Regista: Gianfranco Giagni

Colore: Color / B&W
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Genere: Crime & History & Investigation, Reportage & Current Affaires
Tema: Storia contemporanea - Storie al femminile - Storie dal carcere
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 15-10-2016

Nome: Enrico
Cognome: Bufalini
Società: Istituto Luce S.r.l.
E-mail: e.bufalini@cinecittaluce.it

Sinossi:
Streghe, isteriche. Donne che uccidono per follia, gelosia, disperazione, vendetta, soldi. L’Italia esce dalla guerra, il fascismo è sconfitto e la libertà ritrovata restituisce alla cronaca nera un ruolo d’eccellenza. Accompagnate dagli articoli d’epoca di Dino Buzzati, Tommaso Besozzi, Vitaliano Brancati, Camilla Cederna, Hans Magnus Enzensberger e altri, le assassine più famose dell’epoca si confessano. Da Leonarda Cianciulli, ‘la saponificatrice’ a Rina Fort, dalle sorelle Lidia e Franca Cataldi, alla contessa Pia Bellentani, a Pupetta Maresca, fino a Doretta Graneris. E mentre il Paese pretende di mostrare un volto frivolo e leggero alimentato dai consumi e dal nuovo perbenismo, nella realtà che ha perso ogni innocenza, delitto dopo delitto, le donne delinquenti si trasformano: da fattucchiere a criminali. Ne Le scandalose si racconta anche questo con le immagini di repertorio del Luce, dei documentari di Luigi Comencini, Emmer, Zurlini, Maselli, Franchina… e sequenze originali girate nell’ex Manicomio Criminale di Aversa, nel Museo del Crimine e nel Palazzo della Cassazione a Roma. Si racconta di crimini, ma soprattutto si racconta di altro.


Note:
Donne che uccidono per follia, gelosia, disperazione, vendetta, soldi. L’Italia esce dalla guerra, il fascismo è sconfitto e la libertà ritrovata restituisce alla cronaca nera un ruolo d’eccellenza. Accompagnate dagli articoli d’epoca di Dino Buzzati, Tommaso Besozzi, Vitaliano Brancati, Camilla Cederna, Hans Magnus Enzensberger e altri, le assassine più famose dell’epoca si confessano.


Festival:
Festa del Cinema di Roma 2016: Riflessi