Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Fuorigioco

(2014 - 61')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: A Maurizio Schillaci - cugino del più famoso Totò, l'eroe di Italia '90 - non mancava nulla: fama, soldi, donne, macchine. Maurizio ha g...

continue

  

Le Canzoni

(2016 - 70')

Genre: Arts & Culture & Docu-Reality & Kids
Synopsis: “LE CANZONI” (The Songs) racconta il sogno di un bimbo palermitano di emergere nel mondo della musica neomelodica. Vincenzo, sei anni, non ha voce, ma...

continue

  

ERA DUCROT

(2014 - 58')

Genre: Biography & History
Synopsis: Film documentario sulla vita di Vittorio Ducrot, industriale palermitano di origini francese, che nel primo periodo del 1900 realizzò il marchi...

continue

  

Belluscone. Una storia siciliana

(2014 - 95')

Genre: Docu-fiction
Synopsis: Il critico cinematografico Tatti Sanguineti arriva a Palermo per ricostruire le vicissitudini di Belluscone, l'ultima fatica di Franco Maresco. Un fil...

continue

  

Dreaming Palermo

(2009 - 90')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Il festival internazionale Palermo Pop 70, prologo ed epilogo del documentario, costituisce lo spunto, il più eclatante di quel periodo ma cert...

continue

FILMS

Fiori di fuoco


Titolo inglese: Fire flowers
Anno: 2016
Durata: 36'
Regista: Riccardo Cannella
Direttore della fotografia: Nunzio gringeri
Montatore: Riccardo Cannella
Musiche: Carlo Purpura
Producer: Centro Sperimentale di Cinematografia Production
Distribuzione: Centro Sperimentale di Cinematografia Production

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Genere: Arts & Culture & Docu-Reality & Lifestyle
Tema: Ambiente - Culture locali - Popoli & tradizioni
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 13-11-2015

Nome: Riccardo
Cognome: Cannella
E-mail: ricannella@gmail.com

Sinossi:
“Fiori di fuoco” è un documentario che racconta i due ritmi della vita di un rione popolare palermitano, Borgo Vecchio: il primo respiro è quello lento della vita quotidiana; il secondo è quello concitato della festa della patrona Sant’Anna. Il passaggio dal primo al secondo respiro risulta come uno strappo ritmico nella vita del quartiere.


Note:
Il mio film documentario Fiori di fuoco vuole essere una “composizione musicale e ritmica” realizzata tramite l’alternanza di tableaux vivants che, con un approccio bruegeliano, ritrae il respiro di un quartiere popolare di Palermo, il Borgo Vecchio. La mia scelta registica adotta un linguaggio che, attraverso il campo lungo, colloca lo spettatore come un osservatore discreto e quasi defilato delle attività di un quartiere. Solo un simile sguardo può rispettare il fluire naturale della vita della borgata e, contemporaneamente, segnalare la difficoltà di entrare dentro una realtà distonica, in cui si cela un’armonia nascosta che il documentario intende portare alla luce. Il mio sguardo si contrappone eticamente, oltre che esteticamente, alle precomprensioni visive con cui si interpreta frettolosamente la dimensione di un quartiere popolare, come il Borgo Vecchio, da parte della cultura dominante e anche del cinema.