Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Ninna Nanna Prigioniera

(2016 - 82')

Genre: Human Interest
Synopsis: Jasmina è una giovane donna di 24 anni, è in carcere in custodia cautelare e in cella con lei vivono anche i suoi figli più picco...

continue

  

IL BALLO DEI GIGANTI DI NOLA

(2015 - 90')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: Da secoli a Nola (Napoli) in giugno si celebra la Festa dei Gigli in onore di San Paolino. Ogni anno centinaia di Nolani emigrati nel mondo tornano, ...

continue

  

Scatola-(le)

(2015 - 6')

Genre: Biography & Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: Una triade: Mio padre, mia madre e il fantasma di mio nonno paterno che reduce dalla Prima Guerra Mondiale lascia una scatola di legno come testimonia...

continue

  

Tempo Pieno

(2015 - 52')

Genre: Educational
Synopsis: "Tempo Pieno" testimonia di un’ esperienza “stra-ordinaria” di scuola pubblica. Il documentario racconta di una pedagogia costantemente in ...

continue

  

Genitori

(2015 - 83')

Genre: Docu-Reality & Educational & Human Interest
Synopsis: Una famiglia con un figlio disabile è una famiglia disabile? Genitori è un film documentario che si prende la libertà di entrare,...

continue

FILMS

Daimon


Titolo inglese: Daimon
Anno: 2016
Durata: 90'
Regista: Donatella Di Cicco
Autore: Donatella Di Cicco
Direttore della fotografia: Donatella Di Cicco
Montatore: Chiara Tognoli
Musiche: Port Royal
Società di produzione: Enece film

Colore: Color
Formato: MINI DV
Ratio: 4:3
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese
Genere: Biography & Kids & Personal Viewpoint
Tema: Amore & Relazioni - Storie al femminile
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: in produzione

Nome: Elvio
Cognome: Manuzzi
E-mail: elvio@enecefilm.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Daimon è un film sulla maternità che racconta di quattro donne e del rapporto con i loro figli. Si va dalla gravidanza di Lucy ai primi tre anni del bimbo di Laura, ai sette della bimba di Sara, fino ai diciassette della figlia di Chicca. Il film unisce le loro vite e i loro racconti attraverso un unico sguardo, quello della regista, che ricerca nell'osservazione e nel dialogo con le sue amiche le risposte a quelle domande che ci sorgono quando si decide di diventare madri.


Note:
Ho seguito con la videocamera per diversi anni quattro mie amiche, tutte madri con figli in età diverse. Le ho osservate e ascoltate; ho raccolto immagini, passaggi e momenti delle loro giornate provando a registrare i cambiamenti, percependo il totale abbandono alle creature nei primi anni e il progressivo riappropriarsi di se stesse quando queste crescono. Ho visto il legame con i figli annodarsi, stringersi e diventare sempre più fisico, sempre più simbiotico, perché sono proprio loro, i figli, che uscendo da quel corpo, in fondo, lo pretendono.
L’idea del film è nata perché Lucy era incinta. Lucy è una mia carissima amica, con lei ho trascorso i momenti indimenticabili dell’adolescenza; e ho deciso così di farle questo regalo, cioè di filmare tutta la sua gravidanza fino a dopo la nascita della bambina.
Quando ho iniziato questo progetto, non avevo previsto che anch’io presto sarei diventata madre.