Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Il giorno che verrà

(2013 - 65')

Genre: Ethnography & Human Interest & Nature & Environment
Synopsis: Daniela è incinta, Pierpaolo sta ultimando una inedita e preoccupante mappa della zona, Gianni aggiorna il blog, Paola sta per incidere il suo ...

continue

  

Cosmic Energy

(2011 - 52')

Genre: Human Interest & Nature & Environment
Synopsis: Nel 2006, in Italia, tre uomini fondano una società la cui missione è quella di sperimentare nuovi metodi per l’agricoltura e l’ambiente...

continue

  

Zero Waste - Napoli senza monnezza

(2014 - 59')

Genre: Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires & Nature & Environment
Synopsis: Un viaggio tragicomico attraverso la città che amo, ma che ho dovuto lasciare. Tra le meraviglie del golfo più bello del modo, i frutti ...

continue

  

Gli anni verdi

(2016 - 57')

Genre: Docu-fiction & Nature & Environment
Synopsis: "Una volta si andava in campagna per respirare l'aria buona, ora ci andiamo per trovare le discariche abusive... per controllare che qualche deli...

continue

  

Buongiorno Taranto

(2014 - 86')

Genre: Educational & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Buongiorno Taranto racconta tensioni e passioni di una città immersa in una nuvola di smog, una città intossicata ad un livello insosten...

continue

FILMS

MARE CARBONE


Titolo inglese: COAL SEA
Anno: 2015
Durata: 80'
Regista: Gian Luca Rossi
Autore: Sergi Margherita
Direttore della fotografia: Rossi Gian Luca
Montatore: Rossi Gian Luca
Musiche: Loccisano Francesco
Società di produzione: KOROVA

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese, francese
Genere: Human Interest & Personal Viewpoint
Tema: Ambiente - Culture locali - Politica & Società
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 10-10-2015

Nome: Gian Luca
Cognome: Rossi
E-mail: korova.audiovisivi@gmail.com

Sinossi:
Margherita è nata e cresciuta ad Aosta, ma la sua famiglia è di origine Calabrese. Incinta di otto mesi e in profonda crisi d'identità, decide di tornare in quei luoghi, carichi di ricordi di infanzia, dove affondano le sue radici. Appena arrivata, però, scopre che, sul sito di una fabbrica abbandonata, una società italo-svizzera intende costruire una centrale a carbone da 1320 mega watt. Inizia così ad indagare il territorio e le sue contraddizioni, scoprendo di conoscerlo molto meno di quanto si aspettasse.


Festival:
Torino cinemAmbiente 2015 - premio miglior documentario italiano