Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Le Favole Iniziano A Cabras

(2014 - 70')

Genre: Arts & Culture & Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: "Le Favole Iniziano a Cabras" è un documentario, ma anche una metafora. E’ il racconto di un viaggio all’interno di una delle pi&ugr...

continue

  

Pelle vegetale. Un'intervista

(2019 - 52')

Genre: Arts & Culture & Biography & Nature & Environment
Synopsis: La storia dell' artista-contadino Bruno Petretto e della sua creazione, Molineddu, il luogo in cui vive e che da anni ospita artisti visivi da tutta l...

continue

  

DENTRO / FUORI

(2016 - 24')

Genre: Arts & Culture & Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Un'artista decide di rinchiudersi come un vero detenuto in una cella di isolamento dell'ex carcere del Castello Orsini di Soriano nel Cimino (VT) per ...

continue

  

Elements of Rehearsal in the Bleak Midwinter

(2015 - 15')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Una summa minimalista dell'arte teatrale: soglia, spazio, voce, corpo, follia e crisi. Nel bel mezzo di un gelido inverno, un giovane gruppo di attori...

continue

  

Uberto degli specchi

(2016 - 75')

Genre: Arts & Culture & Biography
Synopsis: La storia dello scenografo Uberto Bertacca (Viareggio, 1936) è fatta di lavoro e creatività, passione e intuizione, artigianalità...

continue

FILMS

TELA

altre informazioni
contatti

LA TELA


Titolo inglese: THE CANVAS
Anno: 2016
Durata: 57'
Regista: Garau Salvatore

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 4:3
Lingua originale: italiano/sardo
Sottotitolo: inglese
Genere: Docu-Reality
Tema: Diritti umani - Storie dal carcere
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 30-10-2016
Sito web: visita il sito

Nome: Alessandro
Cognome: Bonifazi
E-mail: bluefilmproduzione@gmail.com

Sinossi:
L’arte richiede concentrazione, quasi sempre solitudine. Per il pittore Salvatore Garau quest’ultima è una condizione indispensabile che decide di mettere in discussione portando una grande tela bianca (due metri per cinque) all’interno dell’Istituto Penitenziario di Alta Sicurezza di Massama-Oristano. L’idea non è insegnare ai detenuti a dipingere, ma condividere la propria energia creativa con chi non è abituato alla libertà creativa, con chi non è libero. Davanti alla tela è dato modo ai detenuti di sprigionarsi, generare meraviglia. Il film documentario ripercorre la sfida, lo stupore, la nascita e la crescita di un progetto che dimostra la potenza dell’arte e della parola. Il colore che fa vibrare anche luoghi spogli e spenti.