Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

VIDEO CORRELATI

  

Un inferno

(2016 - 16')

Genre: Docu-Reality & Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: In un piccolo studio di tatuaggi nella provincia di Napoli si possono incontrare molte persone differenti. All’apparenza sembrerebbe un luogo come un ...

continue

  

Cronopios

(2016 - 18')

Genre: Biography & Docu-Reality & Personal Viewpoint
Synopsis: Miriadi di variabili umane s’intersecano nel giardino del Molosiglio. Microstorie di solitudini specchiate e disincanto ma anche vitalità che a...

continue

  

Antonio degli scogli

(2016 - 14')

Genre: Biography & Docu-Reality & Personal Viewpoint
Synopsis: Antonio Esposito è un uomo che vive sugli scogli di Mergellina dove ha costruito un baracca in cui dorme. Vive li da molti anni, fisicamente ma...

continue

  

Il martedì e il venerdì

(2017 - 75')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: C’è chi vive in una casa popolare da trentacinque anni ma ancora non ha un regolare contratto di locazione. C’è chi non riesce a ottener...

continue

  

'A mazzamma

(2016 - 19')

Genre: Biography & Docu-Reality & Personal Viewpoint
Synopsis: Mazzamma è un termine napoletano che indica il pesce di piccole dimensioni o, con valore spregiativo, una gruppo di persone scarto della societ...

continue

FILMS

La barca

altre informazioni
contatti

La barca


Titolo inglese: The boat
Anno: 2016
Durata: 13'
Regista: Luisa Izzo
Società di produzione: 41 produzioni ARCI MOVIE-FilmaP/Parallelo
Distribuzione: 41 produzioni ARCI MOVIE-FilmaP/Parallelo

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: italiano
Genere: Biography & Docu-Reality & Personal Viewpoint
Tema: Culture locali - Lavoro
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 23-01-2017

Nome: Antonella
Cognome: Di Nocera
Società: ARCI MOVIE-FilmaP/Parallelo 41 produzioni
E-mail: antodinocera@gmail.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
A Napoli, all’Arenile Sermoneta, affacciati sul Vesuvio, sopravvivono alcuni tra gli ultimi maestri d’ascia del Golfo. D’estate, nel caos del centro città, lavorano alle imbarcazioni in legno da varare per la stagione estiva. Umberto Ciuffetti lì è di casa: cliente assiduo, non manca giorno che non passi dal cantiere a controllare l’avanzamento dei lavori alla sua barca, ma nessuno sembra ascoltare le sue richieste e portare avanti i lavori. Le sue giornate trascorrono così, tra attesa e arrabbiature, fino a che, ad un tratto, il motivo del suo attaccamento alla barca diventa chiaro.


Note:
Il fascino di un luogo che sopravvive al passaggio del tempo, dominato da regole antieconomiche in cui chiunque, me compresa, è libero di entrare e intrattenersi. Questo mi ha attratto nel mio incontro con cantiere e ho deciso di passarci del tempo e osservare quello che succedeva lì dentro.
Ho scoperto dinamiche di lavoro tutte particolari, ma quello che più mi ha colpito è stato Umberto che diversamente dagli altri clienti vedevo avere una cura particolarissima per la sua barca. Ho deciso così di raccontare la sua piccola storia.