Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Lost Citizens

(2014 - 46')

Genre: Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Lost Citizens è un documentario sulla precarietà e l’incertezza del lavoro, aggravata dalla recente crisi economica e da una politica in...

continue

  

Faber in Sardegna & L'ultimo concerto di Fabrizio De André

(2015 - 120')

Genre: Arts & Culture & Biography
Synopsis: “Faber in Sardegna & L’ultimo concerto di Fabrizio De André” è il film dalla doppia anima, che unisce armoniosamente il racconto del...

continue

  

Ciapani

(2017 - 69')

Genre: Docu-fiction & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Un aereo plana sulle saline e tocca terra. Uno straniero arriva e un trapanese se ne va. Nel mezzo, e sotto i piedi, c’e Ciapani, Trapani senza market...

continue

  

JANAS Storie di donne telai e tesori

(2014 - 63')

Genre: Arts & Culture & Ethnography
Synopsis: Stefania vive tra la sua casa-atelier di Bologna e la Sardegna, la sua amatissima terra. E’ un’artigiana artista, che racconta storie creando collezio...

continue

  

Brevi storie sulla Torres

(2014 - 45')

Genre: Docu-fiction & Docu-Reality & History
Synopsis: Il film è un'opera di divulgazione sportiva che racconta come nasce la più antica società sportiva sarda, la Società Educa...

continue

FILMS

Senza passare dal VIA


Titolo inglese: Without going through the VIA
Anno: 2016
Durata: 80'
Regista: Antonio Sanna

Colore: Color / B&W
Formato: DVCAM
Ratio: 4:3
Lingua originale: italiano e sardo
Sottotitolo: italiano
Genere: Investigation, Reportage & Current Affaires
Tema: Ambiente - Diritti umani - Lavoro - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 25-10-2016

Nome: Antonio
Cognome: Sanna
E-mail: arkaosfilm.nu@gmail.com

Sinossi:
Escluso da qualsiasi forma di sviluppo, sia rurale che di tipo industriale, verso la fine degli anni sessanta, le popolazioni del Centro Sardegna, si ribellano con manifestazioni di protesta e occupazioni di municipi e chiedono la soluzione dei gravi problemi di criminalità, disoccupazione ed emigrazione di cui soffrono. La risposta che il Governo e la Regione Sarda forniranno sarà il coinvolgimento delle partecipazioni statali con l' ENI e di un gruppo chimico privato, allora in forte ascea, la SIR dell'ingegnere milanese Nino Rovelli. I due soggetti godranno di un finanziamento di oltre 300 miliardi di lire per realizzare il Polo Petrolchimico di Ottana. Proprio perché di natura assistenziale, l'impianto non darà mai risposte in termini di sviluppo economico entrando in crisi sian dal secondo anno dall'avvio della produzione di fibre sintetiche. Oggi nella media valle del Tirso l'impianto è chiuso, i suoi dipendenti in cassa integrazione e sul terreno restano irrisolte le questioni iniziali, aggravate dalle profonde trasformazioni sociali apportate dalla fabbrica e da gravi problemi di natura ambientale.


Note:
Con l'ausilio di immagini d'archivio, giornali d'epoca e interviste ai protagonisti di allora e di oggi, Senza passare dal VIA ricostruisce la storia del polo petrolchimico di Ottana dalle origini ai giorni nostri, mostrando gli effetti di un processo industriale calato dall'alto, e totalmente estraneo alla cultura del luogo. Un processo che ha ha avuto delle consenguenze pesanti in termini di sviluppo e di tutela ambientale e della salute, sia dei lavoratori che delle popolazioni che gravitano intorno al sito industriale, oggi sull'orlo della chiusura dopo 50 anni di storia.