Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Memorie di Crespi D'Adda - Il passato riemerso

(2006 - 26')

Genre: Arts & Culture & History & Nature & Environment
Synopsis: Il villaggio di Crespi d’Adda viene annoverato nel 1995 dall’Unesco tra i luoghi del patrimonio mondiale protetto, quale "esempio eccezionale del...

continue

  

Dell'arte della guerra

(2012 - 85')

Genre: Human Interest
Synopsis: Milano, agosto 2009. Quattro operai salgono su un carroponte a 20 metri di altezza all'interno del capannone della INNSE, la storica INNOCENTI di ...

continue

  

Le più piccole del '68

(2015 - 55')

Genre: Biography & History & Human Interest
Synopsis: Il 18 giugno 1968, cinquanta giovanissime operaie occupano l'unica fabbrica di Manziana, un paese tra i boschi in provincia di Roma, per scongiurarne ...

continue

  

Triangle

(2014 - 63')

Genre: History & Personal Viewpoint
Synopsis: Barletta, 2011: a cento anni dall’incendio della Triangle, avvenuto a New York nel 1911, le operaie tessili muoiono per il crollo di una palazzina che...

continue

  

Paura non abbiamo

(2017 - 70')

Genre: History & Human Interest
Synopsis: Bologna, 8 marzo 1955. Anna e Angela furono arrestate mentre distribuivano mimosa in occasione della Giornata Internazionale della Donna e condannat...

continue

FILMS

NImble fingers


Titolo inglese: Nimble fingers
Anno: 2017
Durata: 52'
Regista: Parsifal Reparato
Direttore della fotografia: Parsifal Reparato
Montatore: Duccio Ventriglia Armando
Producer: Federico Schiavi
Società di produzione: NACNE

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: vietnamita, muong
Sottotitolo: italiano, inglese, francese, spagnolo
Genere: Docu-fiction & Docu-Reality & Ethnography
Tema: Diritti umani - Lavoro - Storie al femminile
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 04-12-2017
Sito web: visita il sito

Nome: Parsifal
Cognome: Reparato
E-mail: info@parsifal.name
Sito web: link al sito

Sinossi:
Nimble fingers sono le dita delle operaie vietnamite che lavorano nelle fabbriche dei più importanti marchi dell’elettronica mondiale. Bay, una delle migliaia di giovani operaie migranti, proviene da un remoto villaggio Muong sugli altopiani del Vietnam del Nord ed è giunta alla periferia di Hanoi, in un quartiere divenuto uno dei più grandi centri di produzione mondiale. La vita delle operaie si svolge secondo le regole del grande Parco Industriale di Thang Long, un mare di giovani donne scandisce la propria vita al ritmo della produzione della grande industria. Lavoratrici instancabili, impeccabili ed obbedienti raccontano il lavoro in fabbrica con i loro disegni animati. A poco a poco il film rivela la realtà su cui è costruita la grande catena produttiva, emergono le condizioni in cui vivono le giovani operaie, il serrato controllo sul posto di lavoro e le difficoltà ad esso connesse. Dietro la perfettibilità di queste giovani operaie, Bay rivela i sogni e le paure di una ragazza della sua età. Durante la festività del Tet, di ritorno al suo villaggio d’origine, Bay si ritrova con la famiglia. Il Tet rappresenta il momento più importante dell’anno per i vietnamiti, è il momento per tirare le somme e prendere decisioni. Dal rientro in campagna emerge uno scollamento della vita della giovane operaia dalle proprie origini, che è simbolo della trasformazione di una generazione che vive il passaggio dalla campagna alla società industriale...


Note:
Il film si è sviluppato parallelamente ad una ricerca sui diritti dei lavoratori e le loro condizioni di vita in Vietnam. Attualmente il Vietnam assiste ad una redistribuzione della popolazione che ridefinisce la geografia e la vita del Paese. Lo stravolgimento del panorama ambientale, economico e sociale offre la possibilità di interrogarci sul riadattamento dei vecchi valori.
La repentina industrializzazione modifica ogni aspetto della vita di una persona, non solo nell’ambito materiale ma anche spirituale. Molti giovani si trovano catapultati nelle nuove realtà urbane tra le grandi città ed i villaggi di provenienza. Sballottati tra il lavoro nelle fabbriche, i quartieri dormitorio e una feroce volontà di assicurarsi un futuro migliore.

Nimble fingers è un film documentario character-driven, che attraverso il punto di vista di Bay si addentra nella vita delle operaie del parco industriale di Thang Long, nella periferia di Hanoi. Bay incarna i risultati dell’intera ricerca.


Festival:
Premio Gavioli (Finalista 28/11/2017);
Festival de Cine y Derechos Humanos en Madrid (4/12/20107);