Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

I Vetri Tremano

(2016 - 72')

Genre: Arts & Culture & Biography & Personal Viewpoint
Synopsis: Da Cuba l'autore stabilisce, per mezzo di sms, una comunicazione con sua madre malata di cancro. Durante la permanenza nell'isola l'autore realizza de...

continue

  

Luce mia

(2015 - 90')

Genre: Biography
Synopsis: Circa 5 anni fa mi sono ammalato di Leucemia Mieloide Acuta. Oggi, dopo tre chemioterapie vissute in regime di isolamento ed alcuni mesi di cure, sono...

continue

  

Little Warriors

(2014 - 61')

Genre: Docu-Reality & Human Interest & Kids
Synopsis: Little Warriors racconta sei mesi nella Grande Casa di Peter Pan nel cuore di Trastevere, a Roma. Peter Pan ospita le famiglie e i bambini malati di c...

continue

  

CasaOz

(2014 - 97')

Genre: Biography & Human Interest & Kids
Synopsis: Realizzato nell’arco di 5 anni, CasaOz racconta da vicino le vite di cinque bambini colpiti da gravi malattie e delle loro famiglie. Attorno a loro, t...

continue

  

CA' NOSTRA

(2017 - 73')

Genre: Biography & Docu-fiction & Human Interest
Synopsis: In Via Matilde di Canossa a Modena esiste un appartamento unico nel suo genere: tre persone che convivono con l’Alzheimer hanno trovato una nuova casa...

continue

FILMS

Niente sta scritto


Titolo inglese: Nothing is written
Anno: 2018
Durata: 52'
Regista: Marco Zuin

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano /inglese
Sottotitolo: inglese/italiano
Genere: Docu-Reality
Paese di produzione: Italia
Data Uscita: 30-11-2017

Nome: Luca
Cognome: Dal Bosco
Societŕ: filmWork srl
E-mail: dalbosco.luca@gmail.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
La vita riserva sorprese, anche positive: niente sta scritto. Grazie alle persone, alle relazioni, ai desideri, alle rassicurazioni e anche alle conflittualità, l’esistenza cambia. Il film entra nella vita di Piergiorgio Cattani, studioso e giornalista che da sempre convive con una grave malattia degenerativa, e in quella di Martina Caironi, l’atleta paralimpica con protesi più veloce al mondo. Niente sta scritto non è un altro racconto sulla disabilità o sulla malattia. Parla di guarigione, che va oltre il corpo fisico. È un film sulle possibilità, in cui l’unica via d’uscita è la consapevolezza di poter fare sempre qualcosa per gli altri. Le loro storie, pur non intrecciandosi mai, procedono parallele per dimostrare che è possibile aprire percorsi controcorrente, vincendo il rischio di emarginazione e di chiusura in se stessi.


Note:
Not in the sense of fragile, which must be handled with care. Sensitive because it tries to evoke with levity something that is always perceived as heavy, almost unbearable: a life riddled with physical difficulties. It talks about people, going beyond the impact that one faces when up against an "imperfect" body.
Both for me and the protagonists, it was clear from the outset that this work would not be a disability story, showing examples of stoic determination or success "in spite of everything". It has become a story made of short family scenes, meetings and relationships, simple moments of life to "lose oneself" in: the audience is invited to establish contact with the protagonists, feeling that they are there with them, participating in their everyday life, not just as simple observers. We are immersed in a visual flow in which we feel tied, though our stories do not meet, just like Martina and Piergiorgio’s stories never meet.