Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

VIDEO CORRELATI

  

Na sciurnata longa

(2004 - 18')

Genre: Personal Viewpoint
Synopsis: la giornata di un’anziana donna che vive in un paese del sud d’italia, trascorsa tra pensieri, emozioni e ricordi ...

continue

  

Dalla testa al cielo

(2011 - 53')

Genre: Biography & Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: Mohammed è un giovane uomo, il suo corpo lo ha messo di fronte a forti riflessioni sul senso dell’esistenza e lo ha portato ad un costante con...

continue

  

Sognavo le nuvole colorate

(2008 - 65')

Genre: Human Interest
Synopsis: Il film documentario “SOGNAVO LE NUVOLE COLORATE” è una storia di forte attualità, connotata da una prospettiva inusuale. Edison è...

continue

  

Around Europe

(2014 - 80')

Genre: Docu-Reality & Educational & History
Synopsis: Around Europe è il viaggio di cinque giovani studenti attraverso luoghi simbolo della stroria del 900 europeo....

continue

  

Almas en Juego

(2013 - 60')

Genre: Adventure & Travels & Biography & Human Interest
Synopsis: Tra Colombia e Italia, un viaggio per raccontare una moderna storia d'amore. Lui è italiano ed ha avuto una storia con una prostituta. Lei &...

continue

FILMS

HORA


Titolo inglese: HORA
Anno: 2018
Durata: 26'
Regista: Saccente Graziana & Alba Maria
Direttore della fotografia: Catacchio Matteo
Montatore: D'Elia Claudio & Rizzuti Cristian
Musiche: Lorenzon Alice
Producer: Benni Stefano

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano / arbëreshë
Sottotitolo: inglese
Genere: Arts & Culture & Biography & Human Interest
Tema: Culture locali - Multiculturalità & Integrazione - Storie al femminile
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 01-05-2018

Nome: Graziana
Cognome: Saccente
E-mail: grazianasaccente@gmail.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Anastasia è nata a San Nicola dell’Alto, un piccolo paese calabrese di origine arbëreshë, dove ha trascorso la sua adolescenza. Da più di quindici anni, tuttavia, vive a Bologna. In città, la sua vita scorre tranquilla se non fosse per quel costante richiamo alle proprie radici. Due mondi s’incontrano e si confrontano quotidianamente nella sua mente: da una parte Bologna, moderna e visionaria; dall’altra Hora (il paese), un luogo atavico e sospeso nel tempo.  Ogni estate Anastasia affronta il suo lungo viaggio in treno per tornare a casa, attraversando l'Italia da nord a sud, tra cambi, coincidenze e conversazioni, quasi come un rituale sacro verso la propria terra. Questa volta però, Anastasia decide di condividere il viaggio con un'amica. Inizia così un’inaspettata avventura che la porterà ad aprire le porte della sua interiorità e a riscoprire quel mosaico di culture che la contraddistingue. Durante il percorso emergono molti interrogativi: chi custodirà la cultura arbëreshë? Toccherà a lei? Come si evolverà quel sentimento di appartenenza ad una minoranza etnico-linguistica, in un momento storico in cui si tende alla globalizzazione e dove esistono solo legami deboli?  I pensieri e le emozioni di Anastasia sono il punto di partenza di una ricerca sull'identità arbëreshë e sul cambiamento profondo che sta vivendo questa antica comunità.


Note:
Gli Arbëreshë arrivano in Italia tra il secolo 1400 e il 1700, scappando dall'Albania a causa della progressiva espansione dell'impero Ottomano. In Italia ci sono attualmente circa 50 comunità arbëreshë sparse tra l'Abruzzo e la Sicilia. Gli Arbëreshë rappresentano ancora oggi il più grande esempio di interculturalità in Italia.
Il documentario mostra un nuovo punto di vista molto più intimo e personale sull'evoluzione moderna di questa comunità, attraverso l'esperienza diretta della protagonista.