Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

FILMS

MAURO DA BUDELLI

altre informazioni
contatti

MAURO DA BUDELLI


Titolo inglese: MAURO OF BUDELLI
Anno: 2018
Durata: 52'
Regista: Marco tagliabue
Direttore della fotografia: COCCO FRANCESCO
Montatore: TOGNOLA BETTINA
Musiche: BONZANIGO MARIA
Producer: BELTRAMI MICHAEL
Società di produzione: SVIZZERA RSI TV

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Genere: Arts & Culture & Biography & Nature & Environment
Tema: Ambiente - Amore & Relazioni - Diritti umani - Poesia & Scrittura
Paese di produzione: Svizzera
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 25-03-2018
Sito web: visita il sito

Nome: MARCO
Cognome: TAGLIABUE
Società: RSI Tv Svizzera
E-mail: marco.tagliabue@rsi.ch

Sinossi:
Isola di Budelli, un paradiso terrestre nel Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena, nel nord della Sardegna in Italia. Qui da quasi trent’anni vive Mauro Morandi, unico abitante e custode della “Spiaggia Rosa” una piccola insenatura con la sabbia color fenicottero. Zona naturalistica incontaminata, onde impetuose, nessun pontile, pochi visitatori, Budelli ed il suo mare sono il paradigma della solitudine. Mauro ci è arrivato per caso, scappando dal suo passato. Oggi rivendica la sua scelta ma l’isola per lui è anche una prigione e rimane a volte senza scorte di cibo. Impossibile raggiungerla in inverno. La sua missione è vigilare sulla spiaggia in modo che non venga banalizzata dagli assalti estivi dei turisti, trasmettendo loro la sua filosofia di vita, lontana dal consumismo e in simbiosi con la natura. Questo magico equilibrio è tuttavia in pericolo e Mauro ha deciso di lottare


Note:
Ho conosciuto Mauro per caso, indagando sul vecchio proprietario dell’isola di Budelli, un avvocato svizzero che l’aveva comprata 50 anni fa. È così che ho scoperto questa storia fuori dal tempo. Fuggito da tutto, Mauro voleva ricominciare altrove. Utopia adolescenziale? Forse, ma lui c’è riuscito. Ho scoperto con lui la serenità e la sottile ironia del destino nella solitudine.


Festival:
Ho conosciuto Mauro per caso, indagando sul vecchio proprietario dell’isola di Budelli, un avvocato svizzero che l’aveva comprata 50 anni fa. È così che ho scoperto questa storia fuori dal tempo. Fuggito da tutto, Mauro voleva ricominciare altrove. Utopia adolescenziale? Forse, ma lui c’è riuscito. Ho scoperto con lui la serenità e la sottile ironia del destino nella solitudine.