Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

VIDEO CORRELATI

  

Un Intellettuale in Borgata

(2014 - 85')

Genre: Arts & Culture & Docu-fiction
Synopsis: P.P.Pasolini, da “Ragazzi di Vita” con le polemiche di un mondo politico miope in contrapposizione alla lungimiranza culturale di; “Io so...ma non ho ...

continue

  

Uno Studente di Nome Alessandro

(2011 - 18')

Genre: Docu-Reality & History
Synopsis: Il cortometraggio racconta una sparatoria dei NAR, precisamente l’ultima rapina di Francesca Mambro. Era il 5 marzo del 1982, quando un commando assa...

continue

  

19 Giorni di Massima Sicurezza

(2010 - 13')

Genre: Biography & Docu-Reality
Synopsis: Il progetto nasce da una storia vera, un caso giudiziario durato 4 anni, vissuto in prima persona da Enzo De Camillis e soprattutto da sua moglie, Ann...

continue

FILMS

LE PERIFERIE DI ROMA e il movimento democratico


Titolo inglese: THE PERIPHERIES OF ROME and the democratic movement
Anno: 2018
Durata: 68'
Regista: Camillis Enzo De

Colore: Color / B&W
Formato: DVCAM
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese
Genere: Docu-Reality & Educational & History
Tema: Emarginazione sociale - Politica & Società - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 19-11-2018

Nome: Enzo
Cognome: De Camillis
Società: Associazione Culturale SAS
E-mail: segreteria@sascinema.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Le periferie di Roma dal 1943, dopo i bombardamenti a San Lorenzo a oggi, con le testimonianze del’ex sindaco di Roma Francesco Rutelli, Roberto Morassut, Marisa Rodano, fondatrice UDI (Unione Donne Italiane) nel 1943, fino agli anni ’70 con i sindaci Argan, Petroselli e Vetere, a confronto con l’abbandono delle periferie della politica di oggi. Arricchito con immagini di repertorio dell’Aamod.


Note:
Primo bombardamento di Roma del 19 luglio del 1943 durante la seconda guerra mondiale, il bombardamento fu eseguito la mattina con trecento bombardieri pesanti, quadrimotori Boeing B-17 e Consolidated B-24, seguiti nel pomeriggio da altri duecento bombardieri medi. «San Lorenzo fu il quartiere più colpito dal bombardamento degli alleati mai effettuato su Roma - continua De Camillis - insieme ad altri quartieri come Tiburtino, Prenestino, Casilino, Labicano, Tuscolano e al Nomentano. Quattromila bombe (circa 1.260 tonnellate) Poi la ricrescita della città fino agli anni '7o con sindaci come Argan, Vetere, Petroselli. Poi l'abbandono totale delle periferie della politica di oggi.


Festival:
Selezionato al Festiva RIFF di Roma, proiezione il 19.11.2018