Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Italy Love it or Leave it

(2012 - 75')

Genre: Adventure & Travels & Arts & Culture & Personal Viewpoint
Synopsis: Luca e Gustav sono due ragazzi italiani che di recente hanno assistito all'esodo di molti amici coetanei che hanno deciso di lasciare l'Italia per me...

continue

  

Resistenza Artigiana

(2012 - 21')

Genre: Arts & Culture & Biography
Synopsis: "Resistenza Artigiana" è la storia di chi resiste e persiste nel proprio lavoro a dispetto della globalizzazione, delle grandi impres...

continue

  

Non mi avete convinto, Pietro Ingrao un eretico

(2012 - 75')

Genre: Biography & Educational & History
Synopsis: Pietro Ingrao, 97 anni, si racconta dialogando a distanza con uno studente anni Ottanta, distratto durante lo studio dalla radio che trasmette l´...

continue

  

Impossible Venice

(2006 - 16')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Venezia vista attraverso gli ochi dell'artista veneziano Ludovico De Luigi. Facciate canalettiane fanno da cornice alle visioni profetiche della sua a...

continue

  

Mille Unità

(2011 - 1')

Genre: Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Siamo fratelli o fratellastri d'Italia? Dopo un secolo e mezzo ha ancora senso la parola Unità e soprattutto qual'è il suo significato r...

continue

FILMS

Per Favore Fate Piano


Titolo inglese: Please, Keep It Down
Anno: 2016
Durata: 45'
Regista: Maura Viola
Autore: Maura Viola
Direttore della fotografia: Maura Mion Elisa-Viola
Montatore: Maura-Ascenzi Damiano Gatta Laura-Viola
Musiche: Barba-Sebastian Macìa MAt LAme Da

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese
Genere: Arts & Culture & Docu-Reality & Human Interest
Tema: Culture locali - Globalizzazione - Lavoro - Multiculturalità & Integrazione - Politica & Società
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 02-10-2016

Nome: Maura
Cognome: Viola
E-mail: violamaura6@gmail.com

Sinossi:
Per Favore Fate Piano, un monito sullo striscione di una calle dove il silenzio viene ad essere disturbato. Una narrazione proveniente dalle voci di sei giovani intervistati che a ridosso di trenta o più anni si apprestano a raccontare di cosa si occupano, vivendo la città di Venezia come terreno fertile dei propri mestieri. Lavori artigianali, lavori che affondano nella tradizione locale e ben si integrano con nuove rivisitazioni del contemporaneo. La lentezza della città si accosta al concetto di una nuova lentezza, speranza di differenti logiche future e preludio di un nuovo modo di rapportarsi al mondo d’oggi. Venezia, con il suo scorrere lento e unico fa da scenario a tutto questo, mostrando nelle immagini una parte di sé come Città che cerca di dimostrarsi in quanto tale e non come paradosso o “formula straniante” per il visitatore vorace. Per Favore Fate Piano è perciò il grido dal basso di chi Venezia la vive e cerca di ripensarla in modo differente. E’ l’avvertimento chiaro e dichiarato nei confronti delle nuove generazioni che si apprestano a ripensare il loro presente in un periodo di incertezze lavorative ma anche di spinta creativa nel saper reinventare un mondo. Uno sguardo antropologico, positivo e un po’ ironico, in un’Italia che continua a non salvaguardare i talenti rimanendo stagnante e desolata e il tutto visibile attraverso un prodotto che ha la pretesa di rappresentare il concetto stesso della produzione dal basso, facendo valere così la logica del prodotto “fatto a mano” anche nell’ambito della comunicazione visiva.


Note:
Musica originale eseguita da artisti che localmente si esibiscono tra le "calli" di Venezia. Suoni mediterranei che fanno da sfondo ad un immagine interculturale di un pezzo d'Italia ormai emblema di perdità d'identità e presa d'assalto turistica, dove, oltre alla fuga dei giovani talenti si assiste alla fuga dei residenti stessi.

Original music performed by artists who locally perform among the "calli" of Venice. Mediterranean sounds that are the backdrop to an intercultural image of a piece of Italy now emblem of identity leakage and tourist assault, where, in addition to the escape of young talents, there is the escape of the residents themselves.


Festival:
Visioni Dal Mondo, festival internazionale del documentario, Milano.