Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Cronopios

(2016 - 18')

Genre: Biography & Docu-Reality & Personal Viewpoint
Synopsis: Miriadi di variabili umane s’intersecano nel giardino del Molosiglio. Microstorie di solitudini specchiate e disincanto ma anche vitalità che a...

continue

  

Antonio degli scogli

(2016 - 14')

Genre: Biography & Docu-Reality & Personal Viewpoint
Synopsis: Antonio Esposito è un uomo che vive sugli scogli di Mergellina dove ha costruito un baracca in cui dorme. Vive li da molti anni, fisicamente ma...

continue

  

'A mazzamma

(2016 - 19')

Genre: Biography & Docu-Reality & Personal Viewpoint
Synopsis: Mazzamma è un termine napoletano che indica il pesce di piccole dimensioni o, con valore spregiativo, una gruppo di persone scarto della societ...

continue

  

Il Segreto

(2013 - 89')

Genre: Arts & Culture & Kids & Personal Viewpoint
Synopsis: In molti quartieri di Napoli la raccolta degli alberi per il falò del giorno di Sant’Antonio è una tradizione, un rito, un gioco avventu...

continue

  

Un inferno

(2016 - 16')

Genre: Docu-Reality & Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: In un piccolo studio di tatuaggi nella provincia di Napoli si possono incontrare molte persone differenti. All’apparenza sembrerebbe un luogo come un ...

continue

FILMS

Il martedì e il venerdì


Titolo inglese: Il martedì e il venerdì
Anno: 2017
Durata: 75'
Regista: Bellotti Silvia
Direttore della fotografia: Bellotti Silvia
Montatore: Dicursi Lea
Producer: Nocera Antonella Di

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Genere: Docu-Reality
Tema: Culture locali
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 01-06-2017

Nome: Antonella
Cognome: Di Nocera
Società: PARALLELO41PRODUZIONI
E-mail: parallelo41produzioni@gmail.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
C’è chi vive in una casa popolare da trentacinque anni ma ancora non ha un regolare contratto di locazione. C’è chi non riesce a ottenere la carta d’identità e si sente un fantasma perché non può ufficializzare la propria residenza nella casa dove è nato e cresciuto. C’è chi è povero e una casa non ce l’ha e implora per averne una. Sono queste alcune delle storie che ogni martedì e venerdì irrompono nell’ufficio dell’Istituto Autonomo per le Case Popolari di Napoli. Ad ascoltarle ci sono gli impiegati, che hanno il compito di trascriverle in pratiche burocratiche fredde e razionali. A volte non è un’operazione facile, non esiste una soluzione immediata a un problema e si accendono animate discussioni. Altre volte invece, le carte finiscono in secondo piano per lasciare spazio alle emozioni e ai racconti personali. Ed è in questi momenti che le stanze dell’Istituto sembrano diventare un palcoscenico dove va in scena un copione i cui protagonisti mettono in gioco loro stessi per tentare di raggiungere i propri scopi o semplicemente per cercare un po’ di umanità.