Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Radici. L'altra faccia delle migrazioni (I serie)

(2011 - 52' x 4)

Genre: Adventure & Travels & Arts & Culture & Ethnography
Synopsis: "Radici" è una serie tra lo spettacolo e il documentario sociale. E' un viaggio alle radici di una persona, della sua cultura, del su...

continue

  

Radici. L'altra faccia delle migrazioni (II serie)

(2013 - 52' x 4)

Genre: Adventure & Travels & Arts & Culture & Ethnography
Synopsis: "Radici" è una serie tra lo spettacolo e il documentario sociale. E' un viaggio alle radici di una persona, della sua cultura, del su...

continue

  

Mozzarella Inc.

(2011 - 21')

Genre: Arts & Culture & Human Interest
Synopsis: A former drum & bass DJ and an ex club promoter from Italy are providing London's restaurants with the freshest Buffalo mozzarella on the market; ...

continue

  

Aicha è tornata

(2011 - 35')

Genre: Docu-Reality
Synopsis: Il documentario racconta le migrazioni di ritorno nelle province di Khouribga,Beni Mellal e Fkih Ben Salah, principali bacini d’emigrazione dal Marocc...

continue

  

(A)mare Conchiglie

(2016 - 20')

Genre: Arts & Culture & Docu-Reality & Human Interest
Synopsis: E’ quasi ora del tramonto sul litorale di Nettuno, teatro del drammatico sbarco durante la seconda guerra mondiale. Un convivio poetico in mezzo al ma...

continue

FILMS

Wallah Je te jure


Titolo inglese: Wallah Je te jure
Anno: 2017
Durata: 59'
Regista: Marcello Merletto
Direttore della fotografia: Marcello Merletto
Montatore: Borroni Silvia

Colore: Color
Formato: HD
Lingua originale: inglese, francese, wolof, italia
Sottotitolo: inglese, francese, italiano
Genere: Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires
Tema: Migrazione - Multiculturalità & Integrazione
Paese di produzione: Niger

Nome: Marcello
Cognome: Merletto
E-mail: marcello.merletto@gmail.com

Sinossi:
"Wallah - Je te jure"' racconta le storie di uomini e donne in viaggio lungo le rotte migratorie dall'Africa occidentale all'Italia, passando per il Niger. Villaggi rurali del Senegal, stazioni degli autobus e "ghetti" di trafficanti in Niger, case e piazze italiane fanno da sfondo a viaggi coraggiosi, dalle conseguenze spesso drammatiche. L'Europa è una meta da raggiungere ad ogni costo, "Wallah", lo giuro su Dio. Ma c'è anche chi, provato dalla strada, riprende la via di casa.