Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Elements of Rehearsal in the Bleak Midwinter

(2015 - 15')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Una summa minimalista dell'arte teatrale: soglia, spazio, voce, corpo, follia e crisi. Nel bel mezzo di un gelido inverno, un giovane gruppo di attori...

continue

  

Mirabiles - I Custodi del mito

(2016 - 29')

Genre: Docu-Reality & Ethnography
Synopsis: Campi Flegrei: 5 siti archeologici d’epoca romana sono sprovvisti di biglietteria. A mantenerli vivi sono gli assuntori di custodia, residenti tra Bac...

continue

  

We love Lebowski

(2011 - 42')

Genre: Arts & Culture & Nature & Environment
Synopsis: Il calcio è cronaca, businnes, polemiche, politica, ci è interessato documentare quello che è un unicum nel panorama del calcio ...

continue

  

Uberto degli specchi

(2016 - 75')

Genre: Arts & Culture & Biography
Synopsis: La storia dello scenografo Uberto Bertacca (Viareggio, 1936) è fatta di lavoro e creatività, passione e intuizione, artigianalità...

continue

  

LINA MANGIACAPRE ARTISTA DEL FEMMINISMO

(2015 - 42')

Genre: Arts & Culture & Biography
Synopsis: Il documentario è un omaggio a una straordinaria protagonista del femminismo napoletano che ha lasciato una vasta produzione come pittrice, rom...

continue

FILMS

Moby Dick o Il Teatro dei Venti

altre informazioni
contatti

Moby Dick o Il Teatro dei Venti


Titolo inglese: Moby Dick o Il Teatro dei Venti
Anno: 2019
Durata: 80'
Regista: Raffaele Manco
Producer: Manco Raffaele

Colore: Color / B&W
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano
Sottotitolo: inglese
Genere: Arts & Culture & Biography & Docu-Reality
Tema: Cinema & Teatro
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 01-01-2019

Nome: Raffaele
Cognome: Manco
E-mail: manco.raffaele@gmail.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Nel 2015 una compagnia teatrale di Modena decide di portare in scena uno dei più grandi romanzi della storia della letteratura. Moby Dick di Herman Melville. Lo spettacolo da subito manifesta tutta la sua complessità e nei tre anni a seguire mette a repentaglio il futuro stesso della compagnia. Una macchina teatrale di otto tonnellate e tredici metri di altezza che si sposta all’interno di una piazza con cento persone tra attori e figuranti. È la storia del Teatro dei Venti e della gestazione di un’opera mostruosa, di destini che si incrociano, di tempeste che si abbattono sulle speranze di donne e uomini. Ma è anche un po’ la storia di tutti noi, dei nostri sogni e delle nostre ossessioni. Di avere una ragione per vivere o morire.


Note:
Il documentario ha una struttura narrativa divisa in capitoli, i cui titoli richiamano quelli dello stesso romanzo di Melville. Ogni capitolo è introdotto da ritratti di marinai filmati al buio e illuminati da una sola lampada che oscilla sui loro volti. La luce e le ombre che si muovono suggeriscono il moto di una nave che oscilla al battere delle onde. Luce e buio rappresentano paura, ignoto, speranza.
Animazioni grafiche accompagnano il racconto in alcuni punti. Le illustrazioni realizzate dall’artista Matias Hermo richiamano lo stile di quelle che una volta si trovavano nei libri antichi. Sono tutte realizzate a mano e poi digitalizzate.
Il documentario è frutto di una produzione indipendente finanziata dallo stesso regista film-maker Raffaele Manco. Lavorando a budget ridotto il film è stato girato e montato in 12 mesi.