Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

FILMS

Luther Blissett


Titolo inglese: Luther Blissett
Anno: 2019
Durata: 58'
Regista: Dario Tepedino
Autore: Tepedino Dario & Ravaglia Elisa
Montatore: Malaguti Micol
Società di produzione: dadalab

Colore: Color / B&W
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italiano/inglese
Sottotitolo: italiano/inglese
Genere: Arts & Culture & Biography & Docu-Reality
Tema: Cinema & Teatro - Informatica & new technology - Mass media & informazione - Poesia & Scrittura - Politica & Società
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 15-06-2019
Sito web: visita il sito

Nome: dario
Cognome: tepedino
Società: dadalab
E-mail: info@dadalab.it
Sito web: link al sito

Sinossi:
Luther Blissett – informati, credi, crepa Sul circuito della Silverstone Classic un'auto si ribalta in pista, il pilota ne esce indenne e tutto sommato sorridente: ha origini giamaicane e un passato da calciatore e capocannoniere in Premier League; il suo nome è Luther Blissett. Nell’estate dei mondiali di calcio del 1994, a Bologna, un altro Luther Blissett è pronto a scendere in campo, e a far parlare di sé i mass media. E’ il Luther Blissett Project, un movimento artistico-culturale di lotta alla falsità del sistema mediatico e al copyright, è un multiple name dietro il quale, nel giro di pochi mesi, iniziano a parlare, scrivere, e agire centinaia di persone in Italia ed Europa. Il documentario ricostruisce e racconta le vite di Luther Blissett e le più famose e riuscite beffe ai danni dei mass media: dalla trasmissione Chi l'ha visto ai telegiornali Rai, da Studio Aperto alle prime pagine dei quotidiani locali e nazionali per dimostrare la fragilità e la manipolabilità del sistema dell’informazione. Le bufale di Luther Blissett, antesignane delle moderne fake news, si muovono al confine tra lo sberleffo e la performance, rifiutano qualsiasi etichettatura o gabbia identitaria. Dal 1994 al 1999 il movimento diventa celebre per le sue azioni multiformi, ma anche per le pubblicazioni letterarie come 'Q', il best seller scritto dai componenti dell'ala bolognese del Luther Blissett Project, che poi diventeranno i Wu Ming. E Luther Blissett pilota automobilistico ed ex calciatore? Che fine ha fatto?


Note:
“A vent’anni dal seppeku del Luther Blissett project abbiamo provato a raccontare l’origine e l’evoluzione delle fake news “bufale”, tema quanto mai attuale. Dalle invasioni dei marziani di Orson Welles al finto sultanato dell’Occussi Ambeno, dai “falsi”del Male fino alle fake confezionate ai mass media dal Luther Blissett project.
Allo stesso tempo parlare del Luther Blissett project significa parlare forse di uno degli ultimi grandi movimenti culturali italiani, un progetto vasto che tratta anche tematiche legate al non culto dell’individuo-il multiple name, alla lotta al copyright, e alle pratiche della psicogeografia.


Festival:
Biografilm festival