Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

FILMS

YI DAI YI LU La ferrovia della seta


Titolo inglese: YI DAI YI LU The Silk Railroad
Anno: 2018
Durata: 82'
Regista: d'Emilia Pio
Autore: d'Emilia Pio
Direttore della fotografia: Andrea Cavazzuti
Montatore: Grillo MAurizio
Musiche: Favata Enzo

Colore: Color
Formato: HDV
Ratio: 16:9
Lingua originale: italian
Genere: Docu-Reality & Investigation, Reportage & Current Affaires
Tema: Ambiente - Culture locali - Economia - Popoli & tradizioni - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 09-12-2018

Nome: Antonio
Cognome: Visca
Società: Sky Atlantic
E-mail: Antonio.visca@skytv.it

Sinossi:
“Lasciate che la Cina dorma – diceva Napoleone – perchè quando si sveglierà, farà tremare il mondo”. La Cina si è svegliata, e già da tempo. Ma non sta facendo tremare il mondo: lo sta conquistando, lentamente ma inesorabilmente. Inizia così il documentario “YI DAI YI LU”, la “FerroVIA della seta” realizzato dall'inviato di Sky TG24, Pio d'Emilia. Un lungo viaggio attraverso la Cina, l'Asia Centrale e l'Europa dell'est seguendo i cosiddetti “treni della seta” , che ogni giorno trasportano migliaia di tonnellate di merci da e verso l'Europa. Italia compresa, anche se il nostro Paese, accortosi in ritardo di questa nuova realtà, rischia di giocare un ruolo secondario. “One Belt One Road”, un progetto lanciato dalla nuova leadership cinese che prevede investimenti per oltre 1000 miliardi di dollari, 12 volte il piano Marshall, e che coinvolge una settantina di paesi, in Asia, Europa, Africa attraverso vecchie nuove vie marittime e terrestri. Un progetto che sta rilanciando l'antico concetto di Eurasia. Il viaggio di Pio d'Emilia inizia dall'enorme, ancorchè pressochè sconosciuta, città cinese di Chong Qing, divenuta oramai la più grande megalopoli del mondo, e termina a Duisburg, in Germania, un piccola città industriale che ospita il più grande porto fluviale in Europa.