Vai direttamente ai contenuti della pagina

VIDEO CORRELATI

  

Standing army

(2010 - 73')

Genre: Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Sono oltre settecento, questa la cifra ufficiale, le basi militari americane nel mondo. Avamposti di future guerre e sempre più spesso risultat...

continue

  

Maesmak

(2008 - 20')

Genre: Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: Un'esplorazione meditativa su un giorno passato a Rutba, per piantare un ulivo contro la guerra, alla fine del 2002, appena prima l'invasione dell'Ira...

continue

  

Run(d) for Freedom

(2017 - 23')

Genre: Docu-Reality & Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Rand è una giovane sfollata di 21 anni. Il 6 agosto del 2014 ha lasciato Qaraqosh, la sua città natale, insieme alla sua famiglia e a tu...

continue

  

A WIDE GAZE

(2015 - 32')

Genre: Arts & Culture
Synopsis: Napoli è la città dove Francesco Cito è nato e che ha lasciato poco più che ventenne. In questa terra ha realizzato alcuni...

continue

  

I'M Festival

(2014 - 20')

Genre: Arts & Culture & Docu-Reality & Human Interest
Synopsis: Marclin, Turclùa. Ibralùm è un bambino che lavora nel piccolo bar cli suo nonno e come ogrù anno aspetta cli rincorrere ...

continue

FILMS

Angeli distratti


Titolo inglese: Angeli distratti
Anno: 2007
Durata: 76'
Regista: Gianluca Arcopinto
Autore: César Meneghetti & Elisabetta Pandimiglio
Direttore della fotografia: Ramiro Civita
Montatore: César Meneghetti
Producer: Andrea Occhipinti & Roberto Caracuta & Alessandra Lentini & Fabio Alberti
SocietÓ di produzione: Lucky Red & Man'é & Un ponte per
Distribuzione: Lucky Red

Colore: Color
Formato: 35 mm
Lingua originale: italiano
Genere: Investigation, Reportage & Current Affaires
Tema: Guerra & Conflitti - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 16-11-2007


Sinossi:
Fallujah, novembre 2004. Mentre nella città si susseguono bombardamenti e massacri con armi non convenzionali, in una strana stanza alienante si incontrano un soldato americano e una donna irachena. Il soldato, sia pure scosso per l'uccisione da parte del figlio della donna di suoi tre compagni, quando scorge la donna non spara. La donna è bendata, non costituisce un pericolo. I due parlano, si minacciano, piangono, si confessano, si raccontano, si feriscono. Quando tutto sembra finito e il soldato crede di poter tornare da dove è venuto, la macchina criminale della guerra non risparmierà né la donna né il soldato. La vicenda raccontata, basata su episodi veramente accaduti, è intervallata da materiale di repertorio e da interviste a Simona Torretta, ad un reduce americano pentito, ad un medico arabo che prestava servizio nell'ospedale di Fallujah in quei giorni e ad una donna irachena a cui la guerra ha ucciso i due figli.