Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Radici. L'altra faccia delle migrazioni (II serie)

(2013 - 52' x 4)

Genre: Adventure & Travels & Arts & Culture & Ethnography
Synopsis: "Radici" è una serie tra lo spettacolo e il documentario sociale. E' un viaggio alle radici di una persona, della sua cultura, del su...

continue

  

Una voce in prestito

(2015 - 37')

Genre: Biography & Human Interest
Synopsis: Un viaggio attraverso le testimonianze di amici e colleghi alla scoperta di un attore e doppiatore che era soprattutto una persona generosa e sempre d...

continue

  

Musical

(2014 - 62')

Genre: Arts & Culture & Docu-Reality & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Dalla commedia musicale di Garinei e Giovannini alle grandi opere popolari moderne. Attori di fiction e cinema che per la prima volta si cimentano nel...

continue

  

Radici. L'altra faccia delle migrazioni (I serie)

(2011 - 52' x 4)

Genre: Adventure & Travels & Arts & Culture & Ethnography
Synopsis: "Radici" è una serie tra lo spettacolo e il documentario sociale. E' un viaggio alle radici di una persona, della sua cultura, del su...

continue

  

Viva Fellini

(2013 - 63')

Genre: Arts & Culture & Biography & Human Interest
Synopsis: Nel ventennale della scomparsa di Federico Fellini (Rimini, 20 gennaio 1920 - 31 ottobre 1993) Speciale TG1 ha proposto un docufilm che raccoglie test...

continue

FILMS

I Televisionari, Quando in Italia la Tv era Libera


Titolo inglese: I Televisionari, Quando in Italia la Tv era Libera
Anno: 2010
Durata: 53'
Regista: Lorenzo Pezzano

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italian
Sottotitolo: english
Genere: History
Tema: Culture locali - Mass media & informazione - Storia contemporanea
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 09-11-2010
Sito web: visita il sito

Nome: Lorenzo
Cognome: Pezzano
Società: Tunastudio
E-mail: produzione@tunastudio.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
Il 28 luglio del 1976 è una data epocale per la storia della televisione italiana: dopo numerosi procedimenti penali contro le televisioni private una sentenza della Corte Costituzionale rende legali le trasmissioni in ambito locale rompendo, di fatto, il monopolio RAI. Questa sarà l’unica sentenza a regolamento delle frequenze televisive prima di arrivare, nel bene e nel male, alla “legge Mammì” del 1990. E’ il boom dell’etere e centinaia di emittenti televisive locali iniziano a trasmettere in tutta Italia. Ma la lunga battaglia che porta a questo importante traguardo inizia ben prima: coraggiosi e intraprendenti “rivoluzionari del tubo catodico” realizzano rudimentali trasmissioni televisive già a partire dalla seconda metà degli anni ’60. Artigiani del video, spesso costruiscono in casa le proprie attrezzature e trasformano soggiorni, cantine e garage in studi televisivi.Una televisione alternativa, di paese o di quartiere, realizzata da cittadini per i cittadini , dove a tutti era data la possibilità di esprimersi. Il documentario vuole essere un omaggio a questi visionari “pirati della televisione”, oggi dimenticati dalla storia.