Vai direttamente ai contenuti della pagina

VIDEO CORRELATI

  

Tra Ponente e Levante

(2016 - 58')

Genre: Biography & Ethnography & History
Synopsis: Lazzarin’, il più grande dei raccoglitori di memorie su Riva Trigoso, innamorato dei suoi tesori accumulati nel corso della sua lunga esistenza...

continue

  

LA ZUPPA DEL DEMONIO

(2015 - 75')

Genre: Educational & History & Nature & Environment
Synopsis: La zuppa del demonio prende il titolo da una frase utilizzata da Dino Buzzati in un documentario industriale del 1964 per descrivere la produzione del...

continue

  

WIWANANA

(2017 - 74')

Genre: Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: Un gruppo di cinque italiani e un mozambicano stanno girando nelle foreste del nord del Mozambico alla ricerca di cinque attori amatoriali. L’obiettiv...

continue

  

Assalto al Cielo

(2016 - 72')

Genre: Biography & Docu-Reality & History
Synopsis: Costruito esclusivamente con materiale documentario di archivio, il film racconta la parabola di quei ragazzi che animarono le lotte politiche extrapa...

continue

  

Quale Patria

(2020 - 1')

Genre: Docu-fiction & Docu-Reality
Synopsis: "Quale Patria" racconta i fatti accaduti nel cesenate dalla caduta di Mussolini alla Liberazione, tramite testimonianze e immagini d'archivi...

continue

FILMS

DA BAMBINETTA ARCHIVIAVO LE CARTE DEI MANDARINI


Titolo inglese: AS A CHILD I FILED TANGERINE'S WRAPPERS
Anno: 2012
Durata: 47'
Regista: Emanuele CICCONI
Autore: Maria Pizza Teresa
Direttore della fotografia: Diana G. Palombaro
Montatore: Anna Persia

Colore: Color
Formato: HD
Lingua originale: italiano
Genere: Arts & Culture & Biography & Educational
Tema: Cinema & Teatro - Politica & Società - Storie al femminile
Paese di produzione: Italia

Nome: EMANUELE
Cognome: CICCONI
E-mail: emanuele.cicconi@gmail.com

Sinossi:
L’archivio di Dario Fo e Franca Rame non è un luogo fatto di scaffali e faldoni. La parola stessa “archivio”, nella comune accezione, rappresenta male tutto quello che è in realtà: uno spazio vivo da cui traggono continuamente ispirazione rielaborando testi e situazioni, modificando maschere e scenografie. Con tre guide d’eccezione come Franca Rame, Dario Fo e Jacopo Fo, la storia del loro archivio diventa una lezione sull’uso della maschera, sulla storia del teatro all’italiana, sulle tecniche d’improvvisazione.