Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

FILMS

mondo che abbiamo perduto

altre informazioni
contatti

Il mondo che abbiamo perduto


Titolo inglese: The World that we have lost
Anno: 2000
Durata: 52'
Regista: Pietro Medioli
Autore: Pietro Medioli
Direttore della fotografia: Massimiliano Gatti
Montatore: Giacomo Fornasari
Musiche: Verdi Giuseppe,Reich Steve,Spont Bach J.Sebastian,
Producer: Pietro Medioli
Distribuzione: Vitagraph s.a.s

Colore: Color
Formato: 16 mm
Ratio: 4:3
Lingua originale: italian
Sottotitolo: english
Genere: Arts & Culture
Tema: Culture locali - Poesia & Scrittura - Popoli & tradizioni
Paese di produzione: Italia

Nome: Filippo
Cognome: D'Angelo
Società: Vitagraph
E-mail: vitagraph@libero.it
Sito web: link al sito

Sinossi:
nel corso dei decenni ettore guatelli ha accumulato migliaia di oggetti di uso quotidiano, appartenenti a quella civiltà contadina, spazzata via dalla modernizzazione tecnologica. ettore allestiva le pareti di oggetti come solo lui sapeva fare, raccoglieva testimonianze su ogni oggetto e sul suo uso. da questo immenso repertorio ha dato vita al "suo" museo.


Note:
Raccontare la vita e il lavoro di Ettore Guatelli significa raccontare un Mondo Perduto di cui sentiremo sempre la mancanza. Fare questo film, dopo tanti anni trascorsi all’estero, ha significato un ritorno alle origini della mia vita ma soprattutto della nostra civiltà. (Pietro Medioli)

La bellezza degli oggetti della vita quotidiana che noi abbiamo ignorato ed il loro valore che noi non abbiamo riconosciuto ce li ha mostrati un
semplice uomo di campagna nelle vicinanze di Parma. Il suo nome: Ettore Guatelli. Chel‘Italia abbia in quest‘uomo un tesoro vivente
ce lo mostra il coinvolgente film di Pietro Medioli „Il mondo che abbiamo perduto“.(Werner Herzog)


Festival:
Premio Libero Bizzarri-DOC Film Festival 2000.
Maremma Doc Festival 2001.
Material di Antropologia Visiva 2003.
Docville 2005.
Rovigno-Rovinj Italian Film Festival 2006.
Mittelimmagini 2008.
Net Indipendent Film Festival 2010.