Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

SALPAMO

(2011 - 13')

Genre: Lifestyle & Nature & Environment
Synopsis: Uno sguardo intimo su una giornata lavorativa di Angelo e Ferdinando, padre e figlio, due tra gli ultimi piccoli pescatori di Numana, centro maritt...

continue

  

Dopotutto, non sono un bel paesaggio

(2011 - 63')

Genre: Human Interest & Nature & Environment & Personal Viewpoint
Synopsis: Amici da una vita, Sigfús e Hjalti, uniti da mezzo secolo di pesca nel Mare del Nord, rappresentano un riferimento l’uno per l’altro. Nonostant...

continue

  

Cattolica. Storie di mare e di coraggio

(2013 - 58')

Genre: Arts & Culture & History & Human Interest
Synopsis: Il nome di Cattolica evoca oggi l'idea di una città moderna e turistica, ma dietro la sua attuale immagine si cela un passato che ci riporta a ...

continue

  

MaldiMare

(2014 - 71')

Genre: Educational & Human Interest & Nature & Environment
Synopsis: Il tempo sembra essersi fermato alla Rivoluzione Industriale dell'800, con i palazzi decadenti del borgo vecchio e il fascino antico dei pescatori a f...

continue

  

CIGNO

(2015 - 24')

Genre: Docu-Reality & Nature & Environment
Synopsis: Un viaggio attraverso il mare e attraverso generazioni, al seguito di una fatica antica e quotidiana, fatta di gesti semplici e ripetitivi che scandis...

continue

FILMS

Il Limite


Titolo inglese: SEA BOUNDARY
Anno: 2012
Durata: 55'
Regista: Rossella Schillaci

Colore: Color
Formato: HD
Lingua originale: italiano, arabo
Sottotitolo: italiano
Genere: Human Interest & Nature & Environment
Tema: Ambiente - Diritti umani - Lavoro - Migrazione - Multiculturalità & Integrazione
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 15-08-2012
Sito web: visita il sito

Nome: Giulio
Cognome: Pedretti
E-mail: doc@azulfilm.com

Sinossi:
La vita quotidiana dell'equipaggio di un peschereccio d'altura siciliano diventa specchio del presente e della crisi, che produce effetti sull'intera esistenza dei pescatori, confinati per lunghi mesi tra la stiva ed il ponte. La Priamo sta rientrando a Mazara del Vallo e l'equipaggio si prepara a riabbracciare i familiari dopo tre settimane di pesca in alto mare tra Lampedusa, la Tunisia e la Libia. Sulla nave il capitano, il timoniere e il motorista sono italiani, mentre il capo-pesca e i due marinai sono tunisini. La storia parte da qui, dalla città che vanta la marineria più grande d'Italia nonchè una folta comunità tunisina insediatasi tra le vie decrepite del centro storico, chiamato ironicamente la "Casbah". Un racconto intimo e partecipe sulla lontananza: dopo pochi giorni a terra, gli uomini lasciano le loro famiglie e ripartono per un altro mese. La rete viene calata ogni 4 ore, giorno e notte, con buono o cattivo tempo, la convivenza a bordo è difficile, i dialoghi sono rari, coperti dal rumore del motore e degli argani. Attorno solo mare e gabbiani e i suggestivi orizzonti del Mediterraneo a un passo dall'Africa, dove il peschereccio incrocia i migranti diretti in Europa


Festival:
Premi: Salina doc fest 2012 - Premio del Pubblico "Signum"; Sguardi altrove Milano - Menzione speciale della giuria 2013
Selezionato: Visioni Italiane 2013, Bologna; Bergamo film meeting 2013; World film Tartu Festival of Visual Culture 2013, Estonia; 23° Festival di Cinema Africano d’Asia e d’America Latina, Milano; Un Film per la Pace, Gorizia; 16° Festival CinemAmbiente, Torino; 31° Bellaria Film Festival; Siciliambiente, San Vito Lo Capo; Euganea Film Festival, Padova; EtnoFilm Fest, Monselice; Genova Film Festival