Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

Scuola in mezzo al mare

(2018 - 73')

Genre: Educational & Kids & Nature & Environment
Synopsis: Il territorio di Stromboli è unico: il vulcano erutta più di venti volte al giorno e gli abitanti lo chiamano rispettosamente “Iddu”, “L...

continue

  

Sul Vulcano

(2014 - 80')

Genre: Arts & Culture & Ethnography & Nature & Environment
Synopsis: Tre vite ai piedi del Vesuvio, in un luogo ricco di miti, storia ed evocazioni letterarie. Maria, che lavora in un’azienda florovivaistica è un...

continue

  

La Crociera delle bucce di banana

(2013 - 27')

Genre: Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires & Nature & Environment
Synopsis: Aimée é una cara vecchietta francese che da 40 anni abita a Stromboli, la più remota delle isole Eolie. È un’ecologista ch...

continue

  

Una Vita per i Vulcani

(2009 - 47')

Genre: Nature & Environment & Science & Technology
Synopsis: Vulcanologi siciliani vivono vicino il più attivo vulcano di tutta Europa. Sono spinti dalla loro passione per la patria e per la ricerca a cu...

continue

FILMS

L guerra dei vulcani


Titolo inglese: The war of the volcaneos
Anno: 2012
Durata: 52'
Regista: Francesco Patierno
Producer: Andrea Patierno

Colore: B&W
Formato: HD
Lingua originale: italiano
Genere: Arts & Culture & Biography & History
Tema: Amore & Relazioni - Cinema & Teatro
Paese di produzione: Italia
Data Uscita: 02-09-2012

Nome: Francesca
Cognome: Moino
E-mail: f.moino@yahoo.com

Sinossi:
La Guerra dei Vulcani racconta uno dei più grandi scandali cinematografico-sentimentali di tutti i tempi, una storia intensa e senza tempo come il luogo in cui si svolge, una storia di rabbia, sofferenza e amore che è anche la storia di Stromboli, dimenticata terra di Dio, che, per i tre mesi della durata delle riprese, diventa il centro del mondo. Protagonisti tre titani come Roberto Rossellini, Anna Magnani e Ingrid Bergman. Rossellini, il regista più corteggiato ed emulato al mondo, padre antelitteram della Nouvelle Vague. Anna Magnani, donna simbolo dell’Italia che vuole rinascere, attrice unica e donna ferita che ha fame di vendetta e che rappresenta, ovunque vada, la paladina dell’onore nostrano umiliato dalla scelta di Rossellini di abbandonarla. Tra di loro, come un cuneo appuntito, Ingrid Bergman, la diva per antonomasia, una delle più grandi interpreti cinematografiche del dopoguerra, giovane madre svedese che, fino a quel momento, aveva rappresentato per gli USA l’integrità morale di un’intera generazione.