Vai direttamente ai contenuti della pagina

TRAILER

VIDEO CORRELATI

  

LA TERRA(e)STREMA

(2009 - 55')

Genre: Docu-fiction & Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: "Il racconto de "LA TERRA(e)STREMA" si snoda dall'est all'ovest della Sicilia, sui territori delle grandi raccolte stagionali, un viagg...

continue

  

Il mercato della mia città

(2016 - 185')

Genre: Docu-Reality & Ethnography & Human Interest
Synopsis: 19 settembre 2015. 23 ore di immersione nel mercato storico di Catania. Registrazione di fatti, umori, mutamenti. Condivisione di fatica, fame, sete...

continue

  

Voci Rumene: Sicilia-Romania andata e ritorno

(2009 - 23')

Genre: Educational & Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Uno sguardo sulla tematica dei lavoratori rumeni in Sicilia, attraverso alcune interviste realizzate tra Gela, città in cui è forte la p...

continue

  

RI-SCOSSA

(2018 - 73')

Genre: Arts & Culture & Docu-fiction & History
Synopsis: "Ri-scossa", è un docu-film sulla storia di Gibellina, paese rurale della Sicilia occidentale situato nella Valle del Belìce, ...

continue

  

Ali di Tela

(2015 - 64')

Genre: Adventure & Travels & Biography & Nature & Environment
Synopsis: Angelo D’Arrigo è un pilota di deltaplano conosciuto in tutto il mondo come l’uomo che volava con le aquile. Dopo aver sorvolato l'Everest ed i...

continue

FILMS

Terra

altre informazioni
contatti

Terra


Titolo inglese: Terra
Anno: 2013
Durata: 70'
Regista: Sebastiano Luca Insinga

Colore: Color
Formato: HD
Lingua originale: italiano
Genere: Personal Viewpoint
Tema: Diritti umani - Lavoro - Migrazione
Paese di produzione: Italia

Nome: Luigi
Cognome: Pepe
Società: Jump Cut
E-mail: luigi.pepe@jumpcut.it
Sito web: link al sito

Sinossi:
Il film è costruito nell’arco temporale di un anno. Dall’inizio dell’estate quando in Sicilia si miete il grano fino all’arrivo della nuova primavera e del ciclo della vita che rinasce. La primavera è il momento in cui la Sicilia si trasforma, diventa verde, florida. I fiumi che scorrono nel sottosuolo nutrono la terra di nuova linfa e nutrono i frutti dei raccolti. La primavera, con le temperature che salgono, con i mari che si calmano dopo le tormente dell’inverno, le giornate che diventano più lunghe, e le notti più luminose, è anche il momento in cui le barche dall’Africa ricominciano a partire, cariche di uomini, donne, a volte bambini, che sognano un nuovo futuro. In una piccola isola del centro del Mediterraneo, Lampedusa, i centri di accoglienza si riempiono di migranti che arrivano dal corno d’Africa e dalle terre del Maghreb. Le voci di Terra sono le mie due nonne che raccontano di come i loro fratelli siano partiti, poi i loro figli, lasciando la loro terra in cerca di un nuovo futuro. A queste due voci, si unisce il racconto di una nascita. La nascita di una vita covata nel grembo di una migrante, che dopo aver attraversato il deserto e poi il mare arriva nell’Isola di Lampedusa, l’avamposto più a sud d’Europa. La nascita di un bambino che nasce in una terra che sentirà sua, ma che non sarà mai sua.