Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

VIDEO CORRELATI

  

Sacrificio

(2013 - 64')

Genre: Arts & Culture & Docu-fiction & Human Interest
Synopsis: Per oltre un anno i registi teatrali Elena Galvani e Jacopo Laurino hanno selezionato e formato un gruppo di giovani attori non professionisti, portan...

continue

  

Little Warriors

(2014 - 61')

Genre: Docu-Reality & Human Interest & Kids
Synopsis: Little Warriors racconta sei mesi nella Grande Casa di Peter Pan nel cuore di Trastevere, a Roma. Peter Pan ospita le famiglie e i bambini malati di c...

continue

  

Le stagioni di nughedu

(2016 - 104')

Genre: Personal Viewpoint
Synopsis: Ambientato in piccolissimo villaggio della Sardegna rurale, il film esamina la vita della comunità di Nughedu lungo l'arco di un'anno. Attrav...

continue

  

ITAKO Visions

(2016 - 52')

Genre: Ethnography & Human Interest
Synopsis: Nakamura Take è la più anziana itako in vita. A 3 anni ha perso la vista a causa del morbillo e così a 13 anni ha iniziato il suo...

continue

  

Exhibit Human

(2016 - 41')

Genre: Human Interest & Investigation, Reportage & Current Affaires
Synopsis: Centinaia di cadaveri esposti in una cripta, macchine anatomiche frutto di misteriosi esperimenti, corpi manipolati dopo la morte nel tentativo di sco...

continue

FILMS

île des morts

altre informazioni
contatti

L' île des morts


Titolo inglese: The island of the dead
Anno: 2012
Durata: 61'
Regista: Francois Farellacci
Autore: Francois Farellacci
Montatore: Sylvie Laugier
Producer: Paul-Philippe Casanova & Dominique Tiberi

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: fr - co
Sottotitolo: en - it
Genere: Personal Viewpoint
Tema: Magia, Mistero & Astrologia - Popoli & tradizioni - Religione
Paese di produzione: Francia
Stato lavori: pronto
Data Uscita: 01-11-2012
Sito web: visita il sito

Nome: Francois
Cognome: Farellacci
E-mail: ffarellacci@gmail.com
Sito web: link al sito

Sinossi:
In Corsica le strade a picco sul mare sono punteggiate di monumenti per ricordare qualcuno che in quel punto di asfalto, tra terra e mare, ha perso la vita. Ognuno sull’isola ha la sua idea sulla morte: per qualcuno è troppo lontana per essere anche solo immaginata, per altri è una presenza costante e per qualcun altro è qualcosa con cui fare i conti il prima possibile, per non farsi cogliere impreparati.


Note:
«Nel 1982 mia nonna morì in un violento incidente stradale: da quel giorno ho la sensazione che la morte sia presente in ogni cosa, che si intrecci con la vita, e che possa manifestarsi in qualsiasi momento. E quando sono in Corsica questa sensazione è più forte. Durante le riprese ho percorso l’isola tentando di cogliere il rapporto particolare che la gente ha con la morte. Volevo però fare un film che non fosse buio, così ho iniziato a riprendere gruppi di giovani. Avvicinandomi a loro ho capito, a volte con stupore, che le situazioni e le persone in relazione diretta con la morte sono spesso cariche di un'intensa forma di vitalità».


Festival:
Torino Film Fest 2012
Festival de Lama 2013