Vai direttamente ai contenuti della pagina
registrati

VIDEO CORRELATI

  

Paura non abbiamo

(2017 - 70')

Genre: History & Human Interest
Synopsis: Bologna, 8 marzo 1955. Anna e Angela furono arrestate mentre distribuivano mimosa in occasione della Giornata Internazionale della Donna e condannat...

continue

  

Formiche erranti sulle terre d'Argentina

(2014 - 46')

Genre: Biography
Synopsis: La storia di Argentina Altobelli (1866-1942), prima segretaria della Federterra - il più grande sindacato italiano tra la fine dell'800 e i pri...

continue

  

Nemico dell'Islam? (Un incontro con Nouri Bouzid)

(2015 - 74')

Genre: Arts & Culture & History & Personal Viewpoint
Synopsis: Nouri Bouzid è il più importante regista tunisino. Ha raccontato nei suoi film tutto ciò che sembra impossibile raccontare dall’i...

continue

  

Mulheres

(2014 - 24')

Genre: Human Interest
Synopsis: Zambezia, una delle regioni più povere del Mozambico, dove la speranza di vita corrisponde a 35 anni circa. Helena e Jenita, sfilano verso i lo...

continue

  

Magna Graecia / Europa Impari

(2015 - 77')

Genre: Educational & Human Interest & Personal Viewpoint
Synopsis: MAGNA GRAECIA / EUROPA IMPARI è un ritratto del sud Europa in tempi di recessione economica, culturale e sociale. La Calabria, cosiddetta "...

continue

FILMS

Artemisia. Una donna appassionata


Titolo inglese: Artemisia undaunted
Anno: 2011
Durata: 57'
Regista: Marco Visalberghi
Autore: Bettina Hatami
Direttore della fotografia: Maurizio Felli

Colore: Color
Formato: HD
Ratio: 16:9
Lingua originale: italian/english
Sottotitolo: no
Genere: Arts & Culture
Tema: Pittura & Scultura - Storie al femminile
Paese di produzione: Italia
Stato lavori: pronto
Sito web: visita il sito

Nome: Bettina
Cognome: Hatami
Società: Doclab srl
E-mail: bettina.hatami@doclab.it
Sito web: link al sito

Sinossi:
E’ la regina della pittura barocca, beniamina degli storici dell'arte femminista, oggetto di almeno tre romanzi ed un film francese molto criticato. Ma ciò che più si ricorda della vita di Artemisia Gentileschi, e che traspare dalla sua arte, è lo stupro subito all'età di 17 anni da un pittore amico del padre. Orazio Gentileschi, noto pittore, aveva mandato la figlia, dotata di particolare talento, presso Agostino Tassi, pittore anch’egli, che avrebbe contribuito alla formazione artistica di Artemisia. Ma le cose precipitarono rapidamente e Tassi violentò la giovane ragazza. Quando si rese conto che Artemisia era vergine, Tassi promise di riparare al gesto sconsiderato e di sposarla, attirando così Artemisiala in una relazione che durerà circa un anno. Il matrimonio, ovviamente, non fu mai celebrato ed il padre di Artemisia portò il Tassi in tribunale accusandolo di avere disonorato della sua unica figlia. Oggi, molti storici dell'arte vedono nel lavoro di Artemisia un rivivere il suo abuso, che ha lasciato una profonda cicatrice sulla sua psiche: "E 'impossibile ignorare l'eco dell'esperienza personale", ha scritto la studiosa femminista Mary Garrard nel 1989. Ma chi era davvero Artemisia? Una vittima che ha rivissuto un evento tragico ed orribile più e più volte? Una succube che proiettò le sue fantasie di vendetta nelle sue tele? O era unicamente un’artista straordinaria che è riuscita a trionfare in un'epoca dominata dal genere maschile?